Lamezia, "Antonio Fulcro d'amore". Il coro "Frate Sole" omaggia S. Antonio con un brano scritto dal giovane Pierluigi Mangani | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lamezia, “Antonio Fulcro d’amore”. Il coro “Frate Sole” omaggia S. Antonio con un brano scritto dal giovane Pierluigi Mangani

“Taumaturgo instancabile, Portatore del Verbo divino. Antonio, mite ed umile di cuore”. Sono le parole del ritornello dell’inno in onore di S. Antonio di Padova “Antonio, Fulcro d’amore”, scritto dal giovane lametino Pierluigi Mangani, studente dell’ultimo anno del liceo classico di Lamezia, composto dalla docente del liceo musicale lametino Sara Saladino, che ne ha affidato la realizzazione a Diego Apa, musicista e docente anch’egli presso il liceo musicale, che ha curato gli arrangiamenti e l’orchestrazione.
L’inno al santo padovano, Protettore della città di Lamezia, è stato eseguito dal coro “Frate Sole”, nato un anno fa in occasione del cinquantesimo anniversario della parrocchia di S. Maria degli Angeli, che riunisce le diverse realtà corali che ruotano attorno alla comunità dei frati cappuccini di Lamezia Terme guidata dal guardiano fr. Bruno Macrì e dal parroco fr. Angiolo Giovanni Solano.
Un’esperienza all’insegna della fede e della musica che, in tempi di pandemia, attraverso una piattaforma virtuale di condivisione, ha consentito ai coristi di cantare ciascuno dalle proprie case, unendo le voci ma soprattutto i cuori nella lode e nella preghiera.
Da sempre impegnata nell’ambito della musica liturgica, Sara Saladino dal 2014 è direttore della Corale Diocesana “Benedetto XVI” e direttore d’orchestra, con la quale ha accompagnato momenti particolarmente importanti della vita diocesana, dalla dedicazione della Chiesa S. Benedetto alla presenza del cardinale Parolin alla celebrazione di consacrazione episcopale del vescovo Giuseppe Schillaci. Pierluigi Mangani, oltre a curare l’animazione musicale delle celebrazioni al santuario di S. Antonio di Padova insieme agli altri cori, è da sempre molto attivo nella comunità. Con questo brano ha voluto esprimere la sua devozione al Santo, da sempre un punto di riferimento nella vita del giovane Mangani e un “amico” da seguire come modello di vita.
Il brano già da questa mattina viene eseguito durante le celebrazioni della Tredicina. Il video, realizzato da Diego Apa, è disponibile su You Tube. https://youtu.be/7isJmVGq2lM
Dal Coro “Frate Sole”, un ringraziamento al ministro provinciale dei Cappuccini fr. Pietro Ammendola, ai frati cappuccini del Convento di S. Antonio per aver incoraggiato il progetto valorizzando, attraverso i talenti musicali, quel clima di condivisione e di fraternità che nasce dalla fede e che la musica contribuisce a rafforzare.

Commenta