Conclusa a Platania (Cz) la catechesi propedeutica alla Santa Pasqua | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Conclusa a Platania (Cz) la catechesi propedeutica alla Santa Pasqua

giuseppe_ferraroPLATANIA (CZ) – Si è concluso nei giorni scorsi a Platania (Cz) e alla frazione Mercuri – Tedesco il triduo di catechesi tenuto da monsignor Giuseppe Ferraro, già direttore della Caritas della diocesi di Lamezia Terme, in preparazione all’imminente Pasqua. Gli interessanti incontri, rivolti soprattutto alle famiglie dei bambini e giovani, che si stanno preparando a ricevere la prima comunione e la cresima e voluti fortemente dal parroco del piccolo centro dell’entroterra lametino don Pino Latelli, hanno toccato i temi principali del Messaggio del Santo Padre Francesco per la Quaresima 2014 “Si è fatto uomo per arricchirci con la sua povertà” (cfr 2 Cor 8.9). «Il Papa, volendo offrire a tutti i cristiani delle riflessioni di ausilio nel cammino personale e comunitario di conversione, al fine di approfondire i temi della povertà, della testimonianza, della grazia di Cristo, – ha ricordato Monsignor Ferraro – ha preso spunto da una espressione di San Paolo nella lettera ai Corinzi “Conoscete infatti la grazia del Signore nostro Gesù Cristo: da ricco che era, si è fatto povero per voi, perché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà”. Papa Francesco – ha detto il prelato – ci invita a guardare con il suo medesimo amore e con i suoi occhi alle miserie dei fratelli, per toccarle, per farcene carico e operare concretamente per alleviarle. È questa la strada per incontrare l’Amore». Per conseguire tali finalità è necessario «in primo luogo – ha continuato il sacerdote – andare incontro alla miseria materiale, miseria vicino a noi e lontano da noi, imparando a condividere di più le nostre cose con i bisognosi e riscoprendo, perciò, la virtù della solidarietà; in secondo luogo, dobbiamo andare incontro anche alla miseria morale, di chi è schiavo del vizio e del peccato, alcool, droga, gioco, pornografia, come ricorda il Messaggio del Papa. In terzo luogo il Papa – ha sottolineato monsignor Ferraro – ci invita ad andare incontro alla miseria spirituale, di chi è lontano da Dio, di chi rifiuta il suo amore, di chi pensa di non aver bisogno di Dio». A conclusione della serie degli incontri, il parroco don Pino Latelli ha aggiunto: «In questa prospettiva il Vangelo è il vero antidoto contro le miserie dell’uomo e la Quaresima diventa tempo privilegiato per un cammino che prepari il cristiano a ricevere il Sacramento della Riconciliazione e del Perdono, con la serena consapevolezza che abbiamo bisogno dell’abbraccio del Padre e della grandezza del suo Amore che non si stanca mai di cercarci e di farci rialzare».

Commenta