Sambiase, Scicchitano lascia la presidenza | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Sambiase, Scicchitano lascia la presidenza

scicchitano_sambiaseLAMEZIA TERME (CZ) – Nicolino Scicchitano lascia la presidenza del Sambiase. Il numero 1 del sodalizio giallorosso, di fronte all’indifferenza riscontrata riguardo ai problemi economici della Società, decide di dimettersi. “Non posso fare altro che dimettermi e farmi da parte – asserisce l’ormai ex presidente – di fronte alle mille difficoltà economiche incontrate in stagione mi sono speso per riuscire a garantire ai ragazzi di poter andare avanti ma mi sono scontrato contro l’indifferenza del Paese e dei suoi imprenditori. Così non riesco e non posso andare avanti. L’unica cosa che posso fare è mettermi da parte”.A traghettare la squadra da qui alla fine della stagione, quando poi la stessa sarà consegnata nelle mani del sindaco, garantendo la gestione delle ultime 4 gare della stagione regolare e le eventuali sfide play-off, che restano l’obiettivo del gruppo, sarà la coppia Antonio Caroleo-Francesco Guadagnuolo “Assumiamo questo incarico pur tra mille difficoltà – dichiara Caroleo – consci di avere a disposizione un gruppo fantastico. Quello che la squadra ha fatto in campo nel corso di questa stagione è andato ben oltre le nostre aspettative. Ora siamo lì e vogliamo continuare a lottare per centrare un obiettivo che sarebbe la giusta ricompensa per gli sforzi fatti dal mister e dai ragazzi durante tutto l’anno. Da parte nostra ci impegniamo a portare a termine questa stagione e a intavolare e riprendere i rapporti con i vecchi soci e dirigenti giallorossi in maniera tale da cominciare a progettare il futuro del club. A tal proposito nei prossimi giorni verrà promosso un incontro per discutere la delibera del comune che prevede l’imminente rifacimento del manto erboso del Gianni Renda. E’ proprio dal nostro campo che dobbiamo ripartire”

 

Commenta