Lamezia Terme, Piccioni: “Amministrazione comunale partecipi a bando Sport e periferie 2020” · Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lamezia Terme, Piccioni: “Amministrazione comunale partecipi a bando Sport e periferie 2020”

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Dal “Bando Sport e Periferie 2020” un’ulteriore occasione imperdibile per la nostra città per dare ossigeno al mondo dello sport cittadino che in questi anni ha subito colpi durissimi.  Stiamo parlando di un importo complessivo pari a 140milioni di euro previsto dal bando nazionale, con la possibilità per ogni intervento presentato di ricevere un contributo fino a 700mila euro.

Il bando è stato pubblicato già nel mese di luglio e scade il prossimo 30 settembre. Mi auguro ovviamente che l’amministrazione comunale stia già seguendo questa importante opportunità. Ad ogni modo rivolgo un accorato appello al sindaco e all’assessore allo sport Luisa Vaccaro perché il Comune di Lamezia partecipi al bando di quest’ anno presentando progetti qualificati che rispondano alle istanze del mondo sportivo lametino.

Ormai da qualche anno il bando del governo punta  a mettere insieme lo sport e la rigenerazione sociale, attraverso la realizzazione o la riqualificazione di impianti sportivi in particolare nelle aree periferiche delle città, il completamento e l’adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all’attività agonistica. Pensiamo ai piccoli campetti sportivi delle zone periferiche della nostra città, dove ormai da anni a causa delle ristrettezze del bilancio comunale non si stanno svolgendo minimi lavori di manutenzione e riqualificazione. Oppure ancora alle tante problematiche degli impianti sportivi non risolti nei due anni di gestione della commissione straordinaria. In una situazione difficile come quella degli enti locali, queste risorse per riqualificare gli impianti sportivi rappresentano una boccata d’ossigeno che dobbiamo intercettare immediatamente.

Un altro aspetto importante del bando è la possibilità di partecipare anche per le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, le associazioni e società sportive dilettantistiche gli enti di promozione sportiva e gli enti religiosi civilmente riconosciuti: certamente questo può essere occasione per una collaborazione virtuosa tra il Comune e il mondo delle associazioni per arrivare ad elaborare progetti utili e soprattutto a intercettare finanziamenti.

Rispetto alla situazione generale degli impianti sportivi della nostra città, a ormai nove mesi dall’insediamento di questa amministrazione, già nel mese di gennaio ho presentato una mozione chiedendo di procedere al più presto a un bando per la gestione degli impianti sportivi comunali per avviare un nuovo corso per lo sport cittadino. Fino ad oggi nessun bando e molto probabilmente si andrà verso ulteriori proroghe.  E’ evidente che con un’amministrazione eletta non sono più accettabili quei “cavilli burocratici” che nei due anni della commissione straordinaria hanno praticamente paralizzato lo sport in città, impedendo a tante realtà sportive di allenarsi e di svolgere le loro attività a tutti i livelli.

La stagione sportiva per molte società è già iniziata e ancora non si hanno notizie sui soggetti che dovranno gestire le diverse strutture.

L’amministrazione comunale partecipi al più presto al bando “Sport e periferie” coinvolgendo le tante realtà dell’associazionismo sportivo cittadino per individuare insieme gli interventi che possano essere più utili alla città in termini di rigenerazione sociale e di promozione del valore educativo e formativo dello sport”. Così Rosario Piccioni (Lamezia bene comune)

Commenta