Conferenza stampa di Grandinetti su legge area vasta. "Lamezia non si tocca, questo è il nostro spirito" | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Conferenza stampa di Grandinetti su legge area vasta. “Lamezia non si tocca, questo è il nostro spirito”

grandinetti_presidente2LAMEZIA TERME (CZ) – Quella convocata quest’oggi dal presidente del consiglio comunale, Francesco Grandinetti, è stata una conferenza stampa che ha trattato l’argomento dell’area vasta Catanzaro – Lamezia”. Da qualche settimana il dibattito sul rilancio dell’idea di area vasta dei Due Mari, che vede come protagoniste le città di Catanzaro e Lamezia Terme, è tornato in scena.

A questo tema il presidente della provincia, Enzo Bruno, ha connesso anche quello sulla legge Catanzaro capoluogo dichiarando che “i due argomenti, che si abbracciano in maniera armonica, sono al centro della riflessione e dell’azione programmatica dell’amministrazione provinciale di Catanzaro”; inoltre, è stata manifestata la volontà di estendere i confini dell’accordo. Ma Grandinetti non ci sta ed ha voluto rimarcare che la l’area vasta riguarda quei comuni compresi tra Catanzaro e Lamezia ma non quelli del basso ed alto Ionio e si è detto contrario anche ad una complementarietà tra la legge dell’area vasta e quella di Catanzaro capoluogo. La legge sull’area vasta deve porre le due città sullo stesso livello. “Lamezia non si tocca, questo è il nostro spirito”, ha detto specificando che con suddetta legge “si intende trovare una modifica che permetta all’asse Catanzaro – Lamezia di crescere”.

Per quanto riguarda Germaneto ha affermato che “oggi rappresenta un’area di servizio molto grossa e dunque risulta difficile trasportare ciò che è di Germaneto nel nostro territorio, pertanto possiamo solo pensare ad un sistema di mobilità nuova per avvicinare Lamezia a Germaneto. Non si tratta di mero campanilismo ma di riequilibrio. Quest’area deve dare filo da torcere a Reggio Calabria e Cosenza”.

Per quel che concerne la proposta di effettuare un consiglio comunale congiunto, il presidente dell’assise cittadina ha detto di stare aspettando una risposta da parte di Ivan Cardamone, presidente del consiglio di Catanzaro. “Cardamone deve farci sapere quali sono le loro disponibilità. È nostra intenzione invitare anche i territori che sono coinvolti nell’asse dell’area vasta tra i due estremi dell’istmo provinciale”. Netta la posizione di Grandinetti sulla famigerata metropolitana di superficie che dovrebbe collegare Lamezia a Catanzaro “non accetteremo mai una metropolitana di superficie ma siamo favorevoli ad un ammodernamento dell’attuale collegamento che preveda che da sant’Eufemia a Catanzaro vi siano delle fermate che permettano di raggiungere tutte le zone di Lamezia. Questo per far sì che tutti abbiamo la possibilità di vivere la nostra città; solo con un sistema di mobilità veloce e comodo potrà avvenire ciò”.

Per Grandinetti una simile soluzione comporterebbe un ingente risparmio “basterà comprare qualche littorina elettrica e fare un contratto con le ferrovie dello stato che ci permetta di utilizzarle. Così facendo si potrebbe attuare da subito senza far passare altri anni”. In ultima battuta un appello a Cardamone “affinché scelga subito la data del consiglio congiunto. Se non arrivasse una risposta noi procederemo da soli”.

Denise Di Matteo

Commenta