Vittorio Paola (Progetto Lamezia): "Soddisfazione per esito favorevole ricorso dissesto" | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Vittorio Paola (Progetto Lamezia): “Soddisfazione per esito favorevole ricorso dissesto”

Vittorio Paola, Capogruppo Progetto Lamezia

Vittorio Paola, Capogruppo Progetto Lamezia

LAMEZIA TERME (CZ) – “Non posso che esprimere soddisfazione a nome del gruppo Progetto Lamezia per l’esito favorevole del nostro ricorso presso le Corti Riunite, avverso il pronunciamento della Corte dei Conti Regionale, che avrebbe ingiustamente condannato la nostra città all’onta del dissesto e fatto gravare sui cittadini l’aumento esponenziale delle tasse, senza che ne ricorressero le condizioni di fondo.” Così Vittorio Paola, Capogruppo Progetto Lamezia.“Attendiamo le motivazioni della sentenza per esprimere le valutazioni di merito, quelle politiche ci danno pienamente ragione e soddisfazione per aver difeso strenuamente gli interessi della città.

A darci ragione – dice Paola – è l’approvazione del bilancio 2013 e relativo piano di risanamento triennale, a tale risultato si è potuti giungere grazie all’apporto dei consiglieri Grandinetti, Mario e Teresa Benincasa, i quali senza esitazione hanno tralasciato le appartenenze politiche e hanno fatto prevalere gli interessi della città.

Le diverse opposizioni non ne possono ricavare che una sconfitta politica e di merito, con i loro voti contrari hanno fatto prevalere i propri egoismi e interessi di parte, che se avessero prevalso, avrebbero gettato la città nel baratro per molti anni, facendo ricadere ingiustamente le colpe sul sindaco Speranza e chi lo aveva sostenuto in consiglio.

La nostra situazione finanziaria – conclude il capogruppo – è simili a quella di gran parte dei comuni d’Italia, certamente migliore di molte città calabresi. E’ evidente che ci sono correzioni da fare e necessita invertire la rotta, migliorare e efficientare la macchina amministrativa e adeguare la coesione politica e amministrativa”.

Commenta