Salvatore De Biase (Udc): "Il sindaco Abramo non ostacoli il trasferimento dell'amministrazione Penitenziaria a Lamezia" | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Salvatore De Biase (Udc): “Il sindaco Abramo non ostacoli il trasferimento dell’amministrazione Penitenziaria a Lamezia”

Salvatore De Biase, Comitato Provinciale Udc

Salvatore De Biase, Comitato Provinciale Udc

LAMEZIA TERME (CZ) – “E’ strano, ingiusto e singolare che la politica Catanzarese non appena si ventila la possibilità che il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria possa trovare giusta allocazione nella città di Arturo Perugini e ripaghi il territorio per lo strappo violento perpetuato con il trasferimento del carcere lametino, l’alzata di scudi catanzarese è immediata. Della serie: Catanzaro non può cedere nulla !!!” E’ quanto sostiene Salvatore De Biase del Comitato Provinciale Udc.“E non mi si venga a dire che il mio ragionamento è ancorato al principio del campanilismo, perché così non è !!! Infatti, alla pari, campanilista è colui che difende il proprio territorio ??? Allora lo siamo tutti !!

Per l’intanto però, – prosegue De Biase – Lamezia perde il Carcere e l’Amministrazione Penitenziaria sceglie di allocare in questo territorio la propria struttura e dunque perché non ambire ??

Ed ancora, perché il Sindaco Abramo, il Presidente del CC. catanzarese Ivan Cardamone, esprimono la propria preoccupazione affinchè tutto rimanga nelle mura domestiche e di conseguenza l’ esclusione delle sede lametina già scelta, la intralciano??

Anche Lamezia offre garanzie e strutture, ed in aggiunta anche i suoi servizi e centralità, ed allora perché ostacolarla ?? Sicuro c’è che il Ministero, scegliendo Lamezia risparmia centinaia di migliaia di euro, e il rappresentante sindacale della UIL Penitenziaria De Fazio, ne precisa aspetti tecnici e contenuti .

A tal punto – aggiunge – auspicherei il poderoso intervento del difensore occasionale del territorio lametino, ovvero l’Assessore Regionale Tallini, il quale quando c’è l’occasione fa sentire la sua voce. Giunge finanche a bacchettare colleghi regionali e rappresentanza comunale del suo partito, pur di tenere in alto la bandiera della politica in un quadro di equilibrio e di sviluppo sinergico tra le due aree. Lo farà anche in questa occasione o difenderà la propria catanzaresità ??

Lamezia sta a guardare ?? Io non ci sto !! Ed usando l’affermazione del Presidente Scalfari – conclude De Biase – invoco non solo una protesta formale per come si è consumato il trasferimento del Carcere di Lamezia, ma anche una difesa della scelta di trasferire a Lamezia la funzione Direzionale dell’amministrazione Penitenziaria, senza ma e senza se.”

Commenta