Abbassamento voce e reflusso: esiste collegamento? | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Abbassamento voce e reflusso: esiste collegamento?

D. Salve Dottore sono una ragazza di 24 anni e da un po’ di tempo soffro di abbassamento della voce, riesco a parlare solo mantenendo un tono di voce basso e in posti rumorosi non riesco a farmi sentire perché aumentando il tono mi devo sforzare e comincia a vibrare la voce. A questo si associa anche il fatto che da un po di tempo soffro di reflusso e ho una eruttazione continua che inizia dalla mattina appena sveglia, tra le due cose ci può essere un collegamento? Grazie

R. Gentilissima le rispondo in maniera affermativa, ma con dei limiti. Mi spiego meglio: certamente disfonia e raucedine (cambiamento e abbassamento della voce) possono esssere sintomi da reflusso gastroesofageo prossimale. In particolare l’acido che risale dalla cavità gastrica verso l’esofago può raggiungere la laringe, la cui muscolatura intrinseca è collegata ai lembi tendinei delle corde vocali, irritandole e danneggiandole.

Prima di una qualsiasi ipotesi, però, è opportuno che lei si rivolga al proprio medico di base che le consiglierà una visita otorinolaringoiatrica. Solo lo specialista potrà indicarle, con esattezza, in seguito ad esami specifici, se la causa del suo problema sia veramente riconducibile al reflusso gastroesofageo o a qualsiasi causa di altra natura. Ci faccia sapere. Cordialità.

Commenta