“Calabria, terra mia”, il corto di Muccino debutta alla Festa del cinema di Roma. Sarà presentato il 20 ottobre · Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Calabria, terra mia”, il corto di Muccino debutta alla Festa del cinema di Roma. Sarà presentato il 20 ottobre

L’attesa è finita. Il cortometraggio di Gabriele Muccino, “Calabria, terra mia”, sarà presentato martedì 20 ottobre alla Festa del cinema di Roma.

La kermesse, diretta dal calabrese Antonio Monda, ospiterà la “prima” del corto realizzato da Muccino per promuovere e valorizzare i prodotti identitari e le bellezze naturali e paesaggistiche della regione, protagoniste assolute di un breve quanto intenso racconto esperenziale.

L’evento inizierà con la sfilata sul red carpet dell’Auditorium Parco della musica del regista e degli interpreti del corto, Raoul Bova e Rocio Munoz Morales.

Dopo il photocall di rito, l’evento proseguirà al Teatro studio “Gianni Borga”, dove sarà proiettato il cortometraggio, alla cui presentazione e al successivo dibattito parteciperanno, oltre al regista e agli attori protagonisti, il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, il commissario della Calabria film commission, Giovanni Minoli, e il produttore Alessandro Passadore.

L’incontro sarà moderato da Laura Delli Colli, presidente della Festa del Cinema di Roma e del Sindacato nazionale dei giornalisti cinematografici.

“Stiamo lavorando senza sosta e con grande passione – commenta Santelli – per cambiare l’immagine della nostra Calabria. Il corto di Gabriele Muccino è un’opera magnifica che ci permetterà di far conoscere, come mai avvenuto prima, la bellezza misteriosa e piena di fascino di una regione unica al mondo”.

“Il debutto di “Calabria, terra mia” alla Festa del cinema di Roma è, senza dubbio – conclude il presidente della Regione -, il lancio più opportuno per un cortometraggio che, a breve, sarà fruibile sulle tv generaliste e sul web nei suoi diversi formati”.

Commenta