Allerta Meteo, temporali e neve in pianura: avviso di "fenomeni intensi" dell'aeronautica militare | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Allerta Meteo, temporali e neve in pianura: avviso di “fenomeni intensi” dell’aeronautica militare

mareggiata-8Alle 13:00 di oggi 02/02/2015 il servizio meteorologico dell’aeronautica militare ha emesso l’avviso relativo ai “fenomeni intensi” previsti entro le prossime 12/18 ore:

“Persiste vento di burrasca o burrasca forte, dai quadranti occidentali, su Sardegna, Sicilia e Calabria, con possibili mareggiate lungo tutte le coste esposte; persiste mare molto agitato su mare di Sardegna, Stretto di Sicilia, tirreno meridionale e ionio meridionale. Dalla mattinata di domani 3 febbraio 2015 e per le successive 24-36 ore si prevedono rovesci temporaleschi di forte intensità sulla Sardegna. Dal primo pomeriggio i fenomeni si estenderanno anche a Toscana, Lazio e Campania con tendenza a risultare persistenti. Dal pomeriggio di domani 3 febbraio 2015 e per le successive 24 ore si prevedono, inoltre, nevicate da sparse a diffuse fino a quote di pianura su Liguria, Piemonte e settore occidentale dell’Emilia Romagna. Dalla tarda mattinata di domani 3 febbraio 2015 e per le successive 24 ore si prevedono venti fino a burrasca forte dai quadranti occidentali sulla Sardegna in estensione dal pomeriggio a Toscana, Lazio e Campania con mareggiate sulle coste esposte. Dalla sera di domani 3 febbraio 2015 si prevedono, inoltre, venti fino a burrasca forte sulla Liguria. Dal pomeriggio di domani 3 febbraio 2015 si prevede mare molto agitato su mare e canale di Sardegna in estensione al tirreno centro-meridionale e al mar ligure a largo.”

Come sappiamo sabato mattina un nucleo di aria di origine polare marittima ha investito il Regno Unito portando tanto freddo e nevicate sino in pianura. Nel corso della serata di ieri, domenica, questo nucleo di aria polare è riuscito a “sfondare” sul Mediterraneo centrale. In queste ore le prime burrasche si sono propagate molto rapidamente verso il mar di Sardegna, Canale di Sardegna, nel Canale di Sicilia e verso il settore più occidentale del basso Tirreno, toccando le coste della Calabria. I venti si muovono rapidissimi con punte massime che hanno raggiunto anche i 94Km/h.

I fortissimi venti di maestrale e ponente stanno interessando in queste ore il Canale di Sicilia, di Sardegna oltre a gran parte della Calabria, nel medio-basso Tirreno e si prevede raggiungeranno anche i 100 Km/h nelle prossime ore. Si è avuto così anche un rapido incremento del moto ondoso, che sta rendendo difficoltosa se non impossibile, la navigazione marittima; i mari molto mossi (forza 7) in queste ore stanno raggiungendo onde alte più di 5 metri e provocando ingenti danni alla già precaria situazione di dissesto idrogeologico dei litorali meridionali.

Stesse considerazioni, nello specifico, per la Calabria, dove freddo e maltempo, stanno facendo ingenti danni. Abbondanti nevicate stanno interessando tutta la Sila e soprattutto il suo versante meridionale, nella provincia di Catanzaro; nevica su Rogliano e nei paesi della presila cosentina. Nevica anche sul Pollino. Grandina senza sosta invece a Cosenza e a Rende da questa mattina. Il maltempo insisterà per tutta la giornata con un peggioramento anche su cosentino e reggino nei versanti tirrenici dove sono attese nevicate a partire dai 300 metri di quota.

Luisa Loredana Vercillo

Commenta