Cosenza, Occhiuto interviene sul nuovo Contratto di Programma ANAS-MIT 2021/2025. Tra le priorità indicate, lo svincolo a Sud e l’ammodernamento del tratto autostradale Cosenza-Altilia · Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Cosenza, Occhiuto interviene sul nuovo Contratto di Programma ANAS-MIT 2021/2025. Tra le priorità indicate, lo svincolo a Sud e l’ammodernamento del tratto autostradale Cosenza-Altilia

COSENZA – Il Sindaco Mario Occhiuto è intervenuto sul tema della predisposizione del nuovo Contratto di Programma tra ANAS e Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, d’intesa con la Regione Calabria, con particolare riferimento ad alcune proposte formulate dal Comune di Cosenza per la progettazione di opere strategiche, a cominciare dal recupero dell’intervento di adeguamento e ammodernamento del tratto di autostrada compreso tra Cosenza e Altilia.

A questo proposito si è tenuta nei giorni scorsi, nella sede dell’ANAS di Cosenza, una riunione, alla presenza anche del Vice Sindaco e Assessore alla riqualificazione urbana Francesco Caruso. All’incontro erano presenti, i vertici di ANAS, nelle persone dell’ingegnere Francesco Caporaso, responsabile della struttura territoriale Anas per la Calabria, l’ing. Gianfranco Vasselli, responsabile Area Sud del coordinamento progettazione della Direzione Generale e i dirigenti territoriali, Ingegneri Domenico Renda e Silvio Giosuele Canalella. Per la Regione Calabria, ha partecipato all’incontro l’ing. Giuseppe Iiritano, dirigente del settore Infrastrutture di trasporto, incaricato di seguire questa interlocuzione. L’incontro si è svolto nel solco della continuità del nuovo approccio cui ha dato impulso il responsabile della struttura territoriale Anas per la Calabria, Caporaso, che ha avviato un proficuo dialogo con il territorio volto ad una corretta interlocuzione a più livelli con le istituzioni, segno di una forte concertazione che in passato era, a volte, mancata.

Al centro della riunione, la verifica della fattibilità tecnica delle opere strategiche proposte dal Comune di Cosenza e degli adempimenti da assolvere. Le richieste che il Comune ha avanzato alla Regione e delle quali si è discusso ieri nell’incontro con i vertici dell’Anas erano state inoltrate a suo tempo alla compianta Presidente della Regione Calabria Jole Santelli che a tal proposito aveva avuto anche un incontro con l’Amministratore delegato di ANAS Massimo Simonini.

Il Sindaco Occhiuto ha espresso soddisfazione e apprezzamento sia per l’approccio concertativo che per l’apertura al possibile recepimento nel nuovo Contratto di Programma, in via di predisposizione, delle proposte del Comune che il primo cittadino di Cosenza ha esplicitato in una lettera precedentemente indirizzata alla Regione Calabria.

“Nell’ambito della pianificazione degli interventi infrastrutturali strategici per l’intero territorio regionale – sottolinea il Sindaco Occhiuto – risulta di prioritaria importanza recuperare l’intervento di adeguamento e ammodernamento del tratto di autostrada compreso tra Cosenza e Altilia. Nonostante l’avanzato stato delle procedure tecnico-amministrative, l’idea del complessivo intervento di adeguamento dei circa 27 km di autostrada a sud di Cosenza è stata abbandonata a favore di lavori di riqualificazione e manutenzione straordinaria, con previsioni di spesa di molto inferiori. Nonostante i numerosi interventi di manutenzione straordinaria (ad oggi già eseguiti e/o in fase di programmazione)  è evidente – sottolinea Occhiuto – che la soluzione perseguita, di un semplice restyling, pur migliorando le condizioni di sicurezza e percorribilità, risulta assolutamente insufficiente e inadeguata alla risoluzione dei problemi e delle gravi criticità che affliggono questo tratto della già scarsa rete infrastrutturale calabrese, lasciando, proprio nel territorio della provincia di Cosenza, uno dei pochi tratti dell’attuale A2 non adeguati a standard di sicurezza moderni dettati dalle norme che interessano le strade extraurbane e che stabiliscono la classificazione dei tipi di piattaforma, rivedono gli intervalli di velocità di progetto e modificano l’andamento del tracciato e del profilo.

E’ utile ricordare che la decisione dello Stato di eseguire, per il tramite dell’ANAS, gli interventi di adeguamento, era stata generata dall’ineludibile necessità di adeguare infrastrutture realizzate negli anni 60, oggi inadeguate specialmente per quanto riguarda i raggi di curvatura minimi e non più idonee a garantire più attuali standard di sicurezza, finalizzando le nuove opere all’innalzamento dei livelli di sicurezza ed al miglioramento funzionale della circolazione.

E’ necessario, pertanto – sostiene Occhiuto nella lettera indirizzata alla Regione – rivedere la pianificazione degli interventi che interessano oggi l’A2, Autostrada del Mediterraneo, nel tratto a sud di Cosenza che si estende nella valle del Savuto, prevedendo la progettazione e la realizzazione, anche per stralci, di interventi tali da incidere in maniera sostanziale sul tracciato, concepiti in modo da integrarsi con gli ammodernamenti in sede, privilegiando alcuni tratti in variante che riducano al minimo l’impatto e le interferenze sul traffico e sulla percorribilità in fase esecutiva.

In particolare, le priorità riguardano 4 stralci progettuali: 1) il tratto tra gli svincoli di Cosenza e Rogliano, per il quale si potrebbe progettare una variante tale da bypassare il complesso andamento attuale, 2) l’inserimento nel predetto tratto di un nuovo svincolo che consenta un immediato, effettivo ingresso nella zona urbanizzata posta a Sud della città di Cosenza, attraverso un adeguato sistema di collegamento con tratti e snodi viari di inserimento nella viabilità esistente, 3) un nuovo tratto in variante tra gli svincoli di Rogliano ed Altilia, 4) l’adeguamento in sede delle opere d’arte esistenti lasciate in esercizio. Per tali proposte sono stati già avviati da ANAS i necessari approfondimenti tecnici.

Commenta