Morte Jole Santelli: le reazioni del mondo politico · Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Morte Jole Santelli: le reazioni del mondo politico

“Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, una collega, un’amica, prematuramente scomparsa questa notte. Quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole”. Lo dichiara Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

– “Profondo cordoglio per la morte di Jole Santelli, una grande e una grande politica che ha interpretato le istanze più profonde della sua terra”. Così il deputato FDI Federico Mollicone.

– L’improvvisa scomparsa di Jole Santelli è una notizia tragica che ci lascia sgomenti. Come Movimento 5 Stelle calabrese esprimiamo il nostro cordoglio e ci stringiamo, con affetto e commozione, intorno alla sua famiglia e a tutte le persone a lei care. Oggi è una giornata di grande dolore per tutta la Calabria.

– “Andarsene a soli 51 anni, dopo aver lavorato per la tua gente, con il sorriso, fino a poche ore fa. La Calabria e l’Italia ti abbracciano Jole, una preghiera per te e un pensiero alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutta la tua comunità. Buon viaggio cara Jole”. Lo scrive il leader della Lega, Matteo Salvini.

– Sebastiano Barbanti (Italia Viva): “La morte della presidente Santelli è una grave perdita umana e politica”
Durante l’esperienza condivisa nella scorsa Legislatura alla Camera dei Deputati, sebbene su posizioni diverse, ci confrontavamo spesso sulla situazione della nostra regione. Da 10 anni lottava quotidianamente con la malattia, ma lo ha fatto sempre con riservatezza e mai sottraendosi al lavoro. A prescindere dalle posizioni politiche, nessuno può smentire il fatto che Iole Santelli fosse una combattente. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia ed ai suoi cari.

ABATE (M5S): PROFONDAMENTE ADDOLORATA, VICINO A FAMIGLIA
È con profonda tristezza che apprendo della scomparsa della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Con lei, al di là delle posizioni politiche che spesso ci hanno trovato divise, c’è stato un rapporto istituzionale e di collaborazione. Esprimo a tutta la sua famiglia i sentimenti del mio più profondo cordoglio e le mie più sincere condoglianze. Così in una nota la parlamentare M5S Rosa Silvana Abate, Capogruppo in Commissione “Questioni Regionali”

Cordoglio dei 5 Stelle per la morte della presidente Santelli, “ricorderemo lo spirito combattivo, esemplare, con cui ha affrontato la malattia”
«Ci addolora la scomparsa prematura della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, cha stava con forza e coraggio stava lottando contro un brutto male». Lo affermano, in una nota, i parlamentari M5S Francesco Sapia, Giuseppe d’Ippolito e Paolo Parentela, che aggiungono: «Davanti alla notizia, che tocca nel profondo la Calabria e la politica italiana, ogni parola può essere inadeguata, insufficiente. Esprimiamo la nostra vicinanza e il nostro affetto ai familiari, ai collaboratori e a tutte le persone vicine alla presidente». «Ricorderemo – concludono i parlamentari M5S – lo spirito combattivo, esemplare, con cui la presidente Santelli ha affrontato la sua vicenda personale».

“La scomparsa di Jole Santelli ci ha colpito e addolorato. Era una donna tenace e appassionata, che ha combattuto a lungo. Alla sua famiglia e alla comunità che rappresentava, a tutti i suoi concittadini, vanno il nostro pensiero e la vicinanza dei Democratici”. Lo scrive su Facebook il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

“Una notizia che sconvolge tutti. La morte di Jole Santelli, eletta meno di un anno fa presidente della Regione Calabria, ci rattrista profondamente. La mia vicinanza alla sua famiglia, ai suoi cari, a chi l’ha sempre amata e la amerà per sempre”. Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, esprime il cordoglio personale e dell’intera giunta per l’improvvisa scomparsa del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, con la quale in questi mesi ha condiviso l’esperienza di governo delle regioni e di confronto con il governo centrale. “Perdo una cara amica e collega, sono letteralmente travolto da questa terribile notizia”, ha detto Marsilio.

“La scomparsa di Jole Santelli è una grande perdita per il nostro Paese. Era una di quelle persone che ha sempre messo prima il suo territorio, la sua Calabria, il suo impegno istituzionale a qualsiasi altro interesse di partito e interesse politico. Ci mancherà tanto”. Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, su RaiNews 24 ha espresso il proprio cordoglio per la scomparsa improvvisa della governatrice della Regione Calabria.

Un pensiero commosso in memoria della Presidente Jole Santelli, una donna che ha dimostrato di esser una grande combattente. Le mie condoglianze più sentite alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi di Forza Italia”. Lo scrive il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, su facebook.

“Siamo sconvolti dalla notizia della scomparsa improvvisa del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Ci lascia un amica, una donna coraggiosa, un politico fiero e orgoglioso delle sue idee, che ha combattuto tutta la vita per la sua terra e per offrire una occasione di riscatto alla Calabria. Da parte mia e di tutta Fratelli d’Italia voglio esprimere il più profondo cordoglio e vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari. A Dio Jole, ci mancherai”. Così la leader di Fdi Giorgia Meloni.

“Esprimo grandissimo dolore per la scomparsa della presidente Jole Santelli. Fino a ieri pomeriggio abbiamo lavorato sulle misure per difendere la Calabria dal Covid-19. Sono vicino alla famiglia e a tutta la comunità regionale”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza.

“Sono affranto e addolorato per la prematura e improvvisa scomparsa di Jole Santelli. Una persona leale, un’amministratrice preparata e amata dal popolo calabrese, con la quale solo ieri sera ci siano sentiti per consultarci sugli ultimi provvedimenti del governo dedicati al contrasto della pandemia”. Lo ha detto oggi a Trieste il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga. “Da parte mia e della Regione le più sentite condoglianze alla famiglia alla quale ci uniamo in questo momento di profondo dolore”.

“Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Jole Santelli. E’ stata un’icona di Forza Italia e del Sud, una persona di grande coraggio, bravura e simpatia. La conoscevo da vent’anni: era una pasionaria, tra le prime coordinatrici di Forza Italia. Un’amica e signora della politica che mancherà a tutti. Sono vicino al popolo calabrese che pochi mesi fa l’aveva eletta quale prima donna presidente della sua regione. Alla famiglia giunga il cordoglio mio e dell’intero Parlamento siciliano”. Cosi Gianfranco Miccichè, presidente dell’Assemblea regionale siciliana.

“Apprendo con dolore la notizia della prematura scomparsa dell’amica e collega Jole Santelli. Una donna appassionata e coraggiosa, qualità che hanno caratterizzato il suo percorso politico, ricco di successi e la sua intima lotta contro una malattia subdola e letale. La Calabria, ma tutta la politica italiana perde oggi una grande protagonista con la quale, sin dal giorno della sua elezione alla guida della Regione avevamo avviato un confronto sereno e leale volto al perseguimento di una strategia comune finalizzata al progresso e al miglioramento delle condizioni del Sud. Esprimo a nome mio personale e del governo regionale profondo cordoglio ai familiari e alla comunità della Calabria”. Così il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci.

“Notizia che addolora profondamente. Un lutto che si estende dalla Calabria a tutto il Paese, per una donna che ha fatto della politica la sua missione, che ha sempre lavorato con entusiasmo e onestà per la sua terra. Le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia, agli amici, a tutti i calabresi e ai suoi colleghi di Forza Italia”. Così il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha commentato la notizia del decesso della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

“Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, se n’è andata questa notte. Sono enormemente dispiaciuta per questa perdita, una notizia che non avremmo mai voluto apprendere”. Lo scrive su Facebook il Sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Anna Laura Orrico, unico membro calabrese del governo. “Rivestire un ruolo istituzionale così alto, a latitudini particolarmente difficili come quelle della nostra terra, non è una cosa semplice. Soprattutto se sei donna, soprattutto se sei la prima donna a farlo. Per questo – prosegue – ho sempre ammirato, e rispettato, il suo coraggio nell’affrontare le difficoltà di un incarico probante, e sfiancante, nonostante le condizioni di salute non fossero delle migliori. Ora è il momento del silenzio che si deve al grave lutto. Il mio pensiero corre ai familiari ed agli affetti di Jole Santelli. I calabresi, in questa triste occasione tutti uniti, vi sono vicini”, conclude Orrico.

Morte del presidente Jole Santelli: il cordoglio della Fiamma Tricolore.
A nome della segreteria regionale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore esprimo profondo cordoglio per la scomparsa del presidente della regione Calabria Jole Santelli. Una notizia nefasta che coglie oggi la nostra regione in un periodo drammatico sia economicamente che dal punto di vista sanitario. A Lei va il nostro pensiero avendola riconosciuta come donna forte e combattente che nonostante la grave malattia non ha esitato a mettersi al servizio della Calabria e dei suoi cittadini in un periodo drammatico e sfortunato caratterizzato da una pandemia globale. Durante i mesi di chiusura totale abbiamo potuto constatarne le qualità e apprezzare la sua capacità di ascolto delle nostre istanze riguardo alcuni provvedimenti sanitari ed economici da attuare. La Calabria, che aveva promesso di cambiare, perde una guida coraggiosa. Alla famiglia, agli affetti più stretti rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze.

De Vito (M5S): perdita improvvisa Santelli lascia senza parole
“Una perdita improvvisa che lascia davvero senza parole. Sono vicino alla famiglia in questo momento di grande dolore e a loro esprimo le mie più sentite condoglianze”. Così, in una nota, il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito.

Zaia: “Sconvolto dalla notizia, abbraccio la famiglia”
“Resto sconvolto dalla notizia della scomparsa di Jole Santelli, presidentessa della Regione Calabria. Jole era energia, determinazione, amore per sua terra che amministrava con passione.Ci mancherà.Un abbraccio ai suo familiari e alle persone a lei care”. Così il presidente del Veneto, Luca Zaia in un posto sulla sua pagina Facebook, apprendendo la notizia della scomparsa della presidente della Regione Calabria.

Raggi: “Roma vicina ai familiari di Jole Santelli”
“Cordoglio per la morte di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. Roma è vicina ai familiari in questo momento di grande dolore”. Lo ha scritto su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Borrelli (Protezione Civile): “Profondo cordoglio, sempre disponibile”
Il capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, esprime “profondo cordoglio” per la scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli. “Seppur per pochi mesi alla guida della regione, la Presidente Santelli – sottolinea Borrelli – si è sempre dimostrata attenta e disponibile alle tematiche di Protezione civile, senza mai dimenticare il volontariato regionale”. E “a nome di tutto il servizio nazionale di Protezione civile esprimo le più sentite condoglianze ai suoi familiari e a quanti hanno lavorato con lei in questi mesi.”

Christian Solinas (Presidente Regione Sardegna): “La morte di Jole Santelli una grave perdita”
Profonda commozione e cordoglio vengono espressi dal Presidente della Regione Sardegna Christian Solinas per la morte della Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. “La politica italiana perde un luminoso esempio di saggia amministratrice, una donna unanimemente apprezzata per le sue grandi qualità umane e politiche, dimostrate anche nella gestione dell’emergenza sanitaria in corso, oltre che nella sua luminosa carriera professionale”, afferma. “Ho avuto l’onore di condividere con lei un proficuo lavoro in seno alla Commissione Antimafia, potendo apprezzare la sua sensibilità e la sua elevata preparazione giuridica. Mi unisco, anche a nome della Giunta Regionale e del popolo sardo, al cordoglio dei suoi familiari e di tutti i calabresi”.

Consiglio Regionale Friuli Venezia Giulia: un minuto di silenzio in apertura dei lavori
Il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, su richiesta del presidente Piero Mauro Zanin, ha osservato un minuto di silenzio in apertura di lavori d’Aula per ricordare la governatrice della Calabria, Jole Santelli (Forza Italia), scomparsa nella notte a causa di un malore. “Santelli rimarrà nella storia come prima donna a guidare la Regione Calabria – ha evidenziato Zanin – ma, a soli 52 anni, il destino le ha concesso solo 8 mesi di mandato dopo che, negli anni precedenti, è stata anche sottosegretaria alla Giustizia nei governi Berlusconi 2 e 3 e al Lavoro nell’Esecutivo Letta”. “Esprimo il cordoglio mio personale e di tutta l’Assemblea legislativa regionale – ha concluso il presidente – ai familiari ma anche a tutti i cittadini calabresi che, con la morte di Santelli, perdono una guida salda ed esperta”.

Toma (Presidente Regione Molise): “Esprimo sentito cordoglio e la nostra vicinanza ai familiari”
“Ho avuto il piacere e l’onore di conoscere da vicino Jole Santelli, di lavorare con lei fianco a fianco. Di Jole potrei ricordare la tenacia e la combattività che poneva nelle sue azioni quotidiane, ma soprattutto l’attaccamento al territorio e alla sua gente, la tutela del bene comune, che anteponeva a qualsiasi interesse personale, anche a costo di grande sacrificio”. Così il presidente Toma ha ricordato la figura di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. “Non solo la Calabria, l’intero mondo politico italiano perde una protagonista indiscussa. A nome mio e della Regione Molise, esprimo sentito cordoglio e la nostra vicinanza ai familiari”, aggiunge.

Giani (Presidente Regione Toscana): “Abbraccio enorme dalla Toscana a tutti calabresi”
“Un abbraccio enorme da tutta la Toscana alle calabresi e ai calabresi che questa mattina sono stati svegliati da una terribile notizia: la scomparsa della propria Presidente di Regione”. Così il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani su Facebook. “Jole Santelli ha lottato contro il cancro con una straordinaria voglia di vivere, una determinazione ammirabile. Fino all’ultimo ha mantenuto dignità e sorriso, alla sua famiglia va il nostro cordoglio. Oggi tutti ci sentiamo più addolorati. Che la terra ti sia lieve, Jole”.

Tesei (Presidente Regione Umbria): “Combatteva la sua battaglia personale e difendeva le esigenze della sua terra”
“È con grande sgomento che apprendo la notizia della scomparsa della presidente della regione Calabria, Jole Santelli. Soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, dal suo insediamento, avevamo avuto insieme agli altri governatori, intensi rapporti professionali”. E’ quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, profondamente colpita per la morte di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. “Nella sua breve guida della Regione aveva da subito dato segnali di una gestione determinata, mettendo a disposizione le sue esperienze politiche che nel tempo l’hanno vista anche sottosegretario di due ministeri. L’aver continuato a svolgere il suo ruolo politico, difendendo le esigenze della sua terra, e al tempo stesso l’aver affrontato in privato la sua battaglia personale contro la malattia, sono dimostrazione della forza della Presidente Santelli. Alla sua famiglia vanno le più sentite e sincere condoglianze, e sincera vicinanza a tutta la comunità calabra”.

Stefano Bonaccini (Presidente Regione Emilia Romagna”: “Notizia drammatica”
“Abbiamo attraversato insieme tutti questi mesi di lotta alla pandemia”. E oggi, alla notizia della morte della presidente della Calabria, Iole Santelli, “sono sgomento: è una notizia drammatica”. Così il presidente dell’Emilia-Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. “Sono sgomento, anche perché tra l’altro ho sentito Iole pochi giorni fa. Siamo stati eletti insieme lo scorso 26 gennaio, lei per la prima volta alla guida della Regione Calabria e io confermato alla Regione Emilia-Romagna. Abbiamo attraversato insieme tutti questi mesi di lotta alla pandemia con innumerevoli videoconferenze insieme agli altri nostri colleghi presidenti”. Quella arrivata alle prime ore del giorno “è una notizia drammatica”, anche perché Santelli “era così giovane”. “Oggi, ovviamente, abbiamo chiesto di annullare la conferenza delle Regioni – ha aggiunto Bonaccini – proprio per esprimere il cordoglio e la vicinanza a tutti i calabresi. Faccio a nome di tutta la mia Regione le condoglianze e mando un abbraccio fortissimo ai suoi familiari”.

Galati : “Profonda commozione per la scomparsa di Jole Santelli”
“La scomparsa di Jole Santelli mi sconvolge e rattrista profondamente.  Una donna tenace e caparbia. Jole fino alla fine è  riuscita a coniugare  profondo senso del dovere, passione e spirito di servizio verso la politica e anche in questo suo ultimo percorso istituzionale  una forte  sensibilità verso i problemi della Calabria”
Il mio personale rapporto con Jole nasce fin dagli anni universitari  ed è proseguito con la comune passione per la politica. Molti i punti di incontro e tante le battaglie comuni in Parlamento in favore del Sud e della Calabria ma anche punti di vista e posizioni diverse rappresentate sempre e comunque con equilibrio e rispetto reciproco ”.
Così l’ex deputato Giuseppe Galati  che aggiunge  “la prematura scomparsa di Jole lascia un vuoto profondo ma soprattutto un insegnamento e una testimonianza di coraggio. Mi stringo alla sua famiglia, alle sorelle Paola e Roberta ed ai suoi tanto amati nipoti in questo momento di grande dolore, consapevole del fatto che – conclude – ciò che ha lasciato Jole costituirà un dono per ciascuno di noi”.

 

 

Commenta