La comunità Masci installa un pesce mangia plastica sul lungomare lametino | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

La comunità Masci installa un pesce mangia plastica sul lungomare lametino

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – La Comunita’ MASCI Lamezia Terme 2 “Don Pascquale Luzzo”, in collaborazione con l’amministrazione Comunale e col sostegno della Audi Zentrum di Lamezia Terme, ha inaugurato una struttura metallica a forma di pesce per la raccolta della plastica.
La Comunità Scout nel prosieguo delle diverse iniziative svolte a favore della salvaguardia
dell’ambiente e della sensibilizzazione della cittadinanza al rispetto del territorio e della natura, ieri, 30 luglio alle ore 19,00, alla presenza del Sindaco della città, Paolo Mascaro e di numerosi componenti della Giunta Comunale, Bevilacqua, Dattilo, Vaccaro, Bambara e consiglieri comunali, ha scoperto e reso fruibile alla cittadinanza una grande struttura metallica a forma di pesce da
utilizzare quale raccoglitore di materiale plastico e alluminio che sconvenientemente viene abbandonato sull’arenile da persone poco rispettose del bene comune.
La cerimonia è stata preceduta dall’intervento della Magister della Comunità Scout Anna Maione, che ha sottolineato lo scopo dell’opera che oltre ad avere un’immediata funzione pratica di raccoglitore, per rendere dignitosa la fruizione della spiaggia, ha anche quello di sensibilizzare ad un uso più consapevole della plastica riducendola, riusandola e riciclandola e quindi tale installazione richiama a rivisitare i propri stili di vita, e a divenire quel cambiamento che vogliamo nel mondo .
La Magister, ha inoltre ringraziato la famiglia Ionà titolare dell’Audi Zentrum, per la generosa
disponibilità nel sostenere l’iniziativa ed ha colto l’occasione per ricordare il decalogo di richieste concrete che in occasione del convegno “Io sono ambiente”, organizzato dalla stessa Comunità, erano state proposte ai commissari prefettizi chiamati al governo della città di Lamezia e che in maniera informale sono state riproposte al Sindaco Mascaro.

Di seguito è intervenuto il comagister della Comunità , Aldo Stella che ha ricordato come l’iniziativa si inquadri fedelmente con i principi
dello scoutismo infatti tra i motti del fondatore del movimento Scout nel mondo, Sir. Robert Baden Powell quello più celebre e di grande attualità ecologica c’è quello che recita: “lasciate il mondo un po’ migliore di come l’avete trovato”. Tale frase pur enunciata da BP a cavallo del novecento, epoca in cui ancora erano sconosciute tutte le emergenze di carattere ambientale che oggi preoccupano
l’umanità, appare di estrema attualità. Il magister ha, inoltre, brevemente illustrato come l’impresa ideata e portata a compimento col coinvolgimento di tutti i componenti della Comunità, conferma un altro aspetto dello stile scout che enunciato sotto diverse forme, invita all’azione concreta di ognuno di noi nel perseguire il bene di tutti.
Nell’occasione è stata ringraziata l’Impresa Statti che ha permesso la costruzione della struttura nella propria officina aziendale.
In rappresentanza della Società Audi Zentrum Lamezia , che come già con altre iniziative ha
manifestato la propria attenzione alle attività benefiche e solidaristiche, sponsor dell’iniziativa, è intervenuta la Prof.ssa Marina Soccorsa Lucchino che ha ricordato come l’azienda di famiglia e l’ATEC, intitolata al defunto coniuge Luigi Ionà, fondatore dell’azienda , sono state sempre
disponibili a sostenere iniziative benefiche e sociali a favore del nostro territorio. La Prof.ssa ha ribadito che oggi, più che prima del famigerato “periodo Covid”, ognuno è chiamato a dare del proprio meglio affinchè il nostro territorio e l’intera nostra Regione possa progredire e crescere.
Infine è intervenuto il primo cittadino di Lamezia Terme, Avv. Paolo Mascaro che ha sottolineato come la presenza di una numerosa rappresentanza della sua giunta all’evento dimostri, oltre la mera retorica, il riconoscimento e la condivisione piena all’iniziativa promossa dalla Comunità MASCI
“Don Pascquale Luzzo”.
Il Sindaco, oltre a plaudire all’iniziativa quale segno concreto di partecipazione attiva alla vita
pubblica, ha colto l’occasione per evidenziare come negli ultimi periodi la Città di Lamezia Terme stia dando prova di un alto senso di responsabilità ambientale che viene confermato dal trend in crescita esponenziale della raccolta differenziata che ha già raggiunto il 55% del totale dei rifiuti conferiti dalla popolazione e che subirà un ulteriore incremento con l’estensione all’intera città della raccolta porta a porta della spazzatura, ponendo la città tra le più virtuose della Calabria.
Ha espresso parole di gratitudine alla società sponsorizzatrice ricordando che l’intervento di tutti i benefattori e dei volontari che operano nella città sono uno dei punti di forza della nostra comunità.
A tal proposito ha ribadito quanto già più volte affermato negli ultimi tempi, e cioè, che grazie al volontariato e quindi all’azione solidale e disinteressata di centinaia di persone si è potuto affrontare con una certa serenità il periodo più grave del dopoguerra che ha colpito il nostro Paese. Ha ulteriormente ringraziato il Masci che con l’azione dell’Emporio della Solidarietà è stato vicino ai bisogni delle persone meno abbienti.
La cerimonia si è conclusa in un splendido scenario donato da un tramonto con lo Stromboli in evidenza tra saluti e intrattenimenti intorno alla struttura che speriamo presto svolgerà appieno la
sua opera.

Commenta