Insediato a Villa Rendano il Comitato Tecnico Scientifico del progetto "Giostra Vecchia" | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Insediato a Villa Rendano il Comitato Tecnico Scientifico del progetto “Giostra Vecchia”

COSENZA – Si chiama “Giostra Vecchia”, come uno dei quartieri del centro storico di Cosenza. E’ un progetto che ha l’obiettivo di recuperare i luoghi, coinvolgere le persone che vi abitano, “generare bellezza”.

Un impegno del laboratorio urbano di Villa Rendano dove si è insediato il comitato tecnico scientifico che valuterà gli interventi e studierà le soluzioni per la riqualificazione urbana della città vecchia.
Hanno aderito il presidente dell’Ordine provinciale degli Ingegneri Nello Gallo, il presidente dell’ordine provinciale degli Architetti Pasquale Costabile, l’ing.Mimmo Gimigliano, il Pres. Vicario dell’Ordine nazionale degli Ingegneri Gianni Massa, Ing. Maurizio Muzzupappa, delegato del rettore dell’Unical al trasferimento tecnologico, Giorgio Scarpelli, vice presidente NTTDATA, Francesco Alimena, attivista del centro storico, Alfonso Aliperta, pres. Ordine dei Geologi, Klaus Algieri, Pres. Camera di Commercio, Antonio Iacoianni, dirigente Liceo B. Telesio, Comune di Cosenza con Ass. Alessandra de Rosa, Comune di Rende con Ass. Marta Petrusewicz, Prof. Mario Bozzo, Roberta Caruso, esperta di comunità e trasformazione sociale, Arch. Rita Elvira Adamo, Arch. Adriano Paolella, Arch. Pierluigi Grandinetti, Vittorio de Sio, manager di Ubi Banca, GiovanBattista Pierciaccante. vicepresidente Confindustria Cosenza, pres. Ance, Florinda Saieva, founder Farmculturalpark, Francesco Dodaro, Franco Napoli, confapi Calabria, Pierluigi Grandinetti, docente dello Iuav di Venezia
“L’adesione a questo progetto – spiega Francesco Pellegrini, direttore generale della Fondazione Attilio ed Elena Giuliani – viene da tutte le espressioni più autorevoli, più rappresentative del territorio: dalle istituzioni, dagli organismi professionali, le associazioni di base, l’Università, la scuola, il mondo della cultura, dell’intelligenza , dell’arte”.
Il progetto promosso e finanziato dalla Fondazione Giuliani metterà in campo azioni finalizzate alla trasformazione sociale e alla riqualificazione dei luoghi.
“Un’operazione di rigenerazione urbana non può non tenere conto delle comunità sulle quali incide – afferma la giornalista Donata Marrazzo, coordinatrice del progetto – Giostra Vecchia parte da un’idea visionaria della città di Cosenza, ci siamo abbandonati al sogno, abbiamo voluto abitare un sogno, immaginando questa Cosenza del futuro, e lo abbiamo fatto provando a pensare a una comunità operosa, che si unisce, che si rafforza”.
“Tutto quello che concepiremo insieme al Comitato Tecnico scientifico- precisa Donata Marrazzo- verrà poi attuato attraverso dei gruppi di lavoro. Ne abbiamo già individuati alcuni: quello sulla progettualità creativa, sull’innovazione, sulla trasformazione sociale, sui bonus e i vantaggi fiscali per gli interventi strutturali sugli immobili, un centro di documentazione. Il lavoro di questi gruppi- conclude- porterà nel centro storico l’azione concreta della rigenerazione”.
“Partiamo da quello che noi consideriamo il punto critico- strategico, la prospettiva del futuro della città che è il recupero e la rivitalizzazione del centro storico – conclude  Francesco Pellegrini – I capitoli  di questo volume li scriveremo progressivamente nel tempo”.

Commenta