Asp, innovativo sistema di reporting per migliorare qualità assistenza ai cittadini

sistema_reporting_integratoCATANZARO – l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro ha presentato un innovativo sistema di reporting integrato per la Medicina Generale-Pediatria di Libera Scelta.

Al recente evento hanno partecipato il Commissario straordinario dell’Asp di Catanzaro, dott. Giuseppe Perri, il Direttore sanitario, dott. Carmine Dell’Isola, il Direttore del Distretto di Catanzaro Lido dott. Maurizio Rocca, e la società Santer Reply di Milano, che ha presentato ai Medici questo nuovo strumento che mette in relazione i dati relativi agli accessi in pronto soccorso, ai ricoveri ospedalieri, alle prestazioni specialistiche ed alle prescrizioni farmaceutiche relative agli assistiti di ciascun medico. Di qui a breve il sistema si arricchirà anche dei dati riferiti all’assistenza domiciliare ed a quella residenziale.

L’importante innovazione, unica nell’Italia del Sud, consente di aprire un nuovo dialogo con i MMG e i PLS, finalizzato, non già al controllo, quanto piuttosto alla condivisa lettura delle complessive attività che il sistema delle cure primarie offre ai cittadini. La disponibilità della correlazione di tutti gli elementi informativi, allineando così il territorio provinciale di Catanzaro alle realtà certamente più performanti del Nord Italia, facilita la lettura dei bisogni assistenziali e quindi delle priorità programmatorie di cui il territorio necessita. Il Dott. Dell’Isola ha auspicato l’affinamento del sistema con l’integrazione dei dati di natura clinica, in possesso ai Medici, per consentire la costruzione di una mappa informativa utile ad una migliore gestione “clinica” delle patologie cronico-degenerative.

Al termine della presentazione si è aperto un interessante dibattito nel corso del quale, oltre a qualche dissenso, i MMG e PLS hanno palesato l’estremo interesse per tale iniziativa. In particolare il Dott. Gennaro De Nardo, Segretario provinciale della FIMMG, ha correttamente intravisto gli scenari nuovi che si aprono nei rapporti tra ASP e MMG/PLS, non più improntati ad un controllo incentrato esclusivamente sui dati di spesa farmaceutica. Tale sistema, difatti, opportunamente implementato, può rappresentare uno strumento di integrazione dei dati clinici e quindi di verifica della efficacia degli interventi assistenziali. Alla discussione ha partecipato anche la Prof.ssa Marianna Mauro dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro, che ha voluto testimoniare come il lavoro messo a punto dall’Asp di Catanzaro rappresenti sicuramente elemento di innovazione indispensabile per rendere sempre più efficaci i sistemi di cura territoriale.

Nelle conclusioni il Commissario Straordinario, dott. Giuseppe Perri, ha sottolineato come l’Azienda sia fermamente intenzionata a implementare il processo di rifondazione della Medicina Generale già in atto anche nel territorio provinciale di Catanzaro, ribadendo come il sistema presentato sia indispensabile per perseguire la strada della condivisione di obiettivi di salute con la Medicina generale la Pediatria di libera scelta, attore principale del complessivo sistema di cure primarie.

Commenta