Confartigianato, progetto "Work Shop Usa", 30 imprenditori si sono incontrati in città | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Confartigianato, progetto “Work Shop Usa”, 30 imprenditori si sono incontrati in città

luca_mostaccioli_confLAMEZIA TERME (CZ) – Circa 30 imprenditori del settore agro-alimentare, associati a Confartigianato, si sono dati appuntamento a Lamezia Terme per la presentazione del Progetto “Work Shop USA”. Il programma, ideato e presentato dal Prof Olivieri , già consulente ICE, e promosso da Confartigianato Catanzaro, se realizzato, consentirà alle imprese calabresi del settore di operare sul mercato Americano in modo diretto.

All’incontro, oltre al Prof. Olivieri, sono intervenuti per la Confartigianato, il segretario regionale, Salvatore Lucà, e il segretario provinciale di Catanzaro, Raffaele Mostaccioli.

Il Prof. Leoni ha esplicitato agli interessati il progetto che prevede la nascita di una società negli U.S.A. costituita direttamente dagli imprenditori dell’agro alimentare che dovrà promuovere i prodotti nostrani oltre oceano. Un’attività che dovrà avere come mission unica la vendita dei nostri prodotti e la divulgazione di quella calabresità, oggi, tanto gradita negli Stati Uniti.

Salvatore Lucà, ha dichiarato “”””che Confartigianato, in linea con i nuovi programmi della Federazione regionale che punta in modo particolare all’internalizzazione, sarà disponibile a supportare ogni iniziativa idonea a consentire ai nostri imprenditori di aggredire un mercato globale abbastanza difficile e nel contempo vincere la sfida della competitività “”””. Olivieri, in sintesi, nell’esporre il progetto innovativo per la nostra Regione, ha preannunciato che se realizzato, per la prima volta, vedrebbe impegnate le imprese, non già come rete di impresa o ati, ma come soggetto giuridico unico.

Si tratta, ha sottolineato il consulente, di un progetto che non prevede finanziamenti attraverso i soliti bandi ma, su indicazione di un business plan ben definito e concertato, utilizzerà solo fondi della SIMEST destinati unicamente agli investimenti all’estero per le imprese residenti nell’Area di Convergenza.

Commenta