I libri di Graziella Riga nella Biblioteca comunale. Fittante: "la famiglia Riga andava valorizzata prima" | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

I libri di Graziella Riga nella Biblioteca comunale. Fittante: “la famiglia Riga andava valorizzata prima”

riga2LAMEZIA TERME (CZ) – “Fare shopping per Graziella significava andare per librerie”. Nella testimonianza di una ex alunna, è spiegato il significato del gesto compiuto dalla famiglia Riga che ha donato alla Biblioteca Comunale e al Sistema Bibliotecario Lametino 1680 volumi di Graziella e Gianni Riga, due figure che hanno lasciato il segno nella storia della comunità lametina.Il “Fondo Riga”, così è stato chiamato il patrimonio librario messo a disposizione dalla famiglia, comprende 1680 volumi che tutti potranno leggere nella biblioteca cittadina e i cui titoli saranno consultabili a livello regionale sul sito www.bibliotechecalabria.it. I volumi “doppioni” sono stati consegnati al Sistema Bibliotecario Lametino, che comprende oltre al comune di Lamezia diversi comuni dell’hinterland, mentre una parte è stata donata al Liceo Classico Fiorentino.

Una donazione, quella della famiglia della prima deputata lametina, che porta con sé l’affetto e la stima di tanti che hanno lavorato perché il “patrimonio” di Graziella e Gianni diventasse patrimonio di tutti. Ad “aprire le porte” della biblioteca Riga l’estate scorsa, Costantino Fittante, Tonino Di Benedetto e Francesco Carnovale che hanno messo mano a un tesoro fatto non solo di libri di politica, ma anche di letteratura, teatro, romanzi. A compiere il lavoro di catalogazione, lo staff dell’ufficio cultura del Comune coordinato da Claudia Brunetti e i dipendenti della biblioteca comunale, con Andreina Cimmino che ha seguito le diverse fasi di inserimento dei titoli nel catalogo.

Un lavoro di squadra, un atto d’amore della città verso due figure che hanno rappresentato punti di riferimento intellettuali e morali per la città, due persone “amate” dai lametini oltre le appartenenze politiche.

“E’ motivo di orgoglio per la città che il patrimonio culturale e librario della famiglia Riga da oggi sia collocato nella biblioteca comunale e sia a disposizione di tutta la comunità” ha detto il Sindaco Gianni Speranza che ha ricordato Graziella e Gianni Riga come due persone “vissute con grande verso tutto ciò che era della comunità”.

riga1Commosso Costantino Fittante ha ricordato l’articolato lavoro fatto per dar vita al fondo Riga evidenziando “la ricca quantità di documenti di Graziella trovati tra i libri che sono stati messi a disposizione dell’istituto per la storia dell’antifascismo calabrese che ha sede presso l’Università della Calabria”.

L’ex parlamentare ha ricordato anche il fratello di Gianni e Graziella, Pasquale Riga, giornalista per testate nazionali, del quale nella biblioteca di famiglia sono stati ritrovati molti manoscritti mai pubblicati e disegni di valore. “La famiglia Riga è stata una grande famiglia di intellettuali”, ha affermato Fittante, “andava valorizzata prima dalla nostra comunità”

Salvatore D’Elia

Commenta