Slow Food, a Lamezia il congresso regionale | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Slow Food, a Lamezia il congresso regionale

Petrini e Rispoli

Petrini e Rispoli

LAMEZIA TERME (CZ) – Il 12 aprile prossimo la sede regionale di slow food al parco Peppino Impastato ospiterà il congresso regionale dell’associazione in vista dell’assise nazionale che si terrà a Riva del Garda dal nove all’undici maggio prossimi con la partecipazione di 750 delegati che approveranno il programma dei prossimi quattro anni ed eleggeranno presidente, segretario e vice presidenti nazionali.In previsione dell’assise di sabato, nei giorni scorsi a Lamezia Terme, a distanza di qualche mese dalla sua apertura, si è svolto il primo congresso della nuova condotta slow food di Lamezia Terme.

I lavori congressuali, alla cui presidenza è stato chiamato Egidio Chiarella che ha evidenziato che “ aderire a Slow Food vuol dire stare in un movimento per la difesa del cibo vero e anche per educare al futuro”, sono stati aperti dal fiduciario Antonello Rispoli, che ha relazionato sui documenti programmatici che verranno discussi nel corso del congresso nazionale.

“E’ stata l’occasione – ha dichiarato Rispoli commentando l’assise lametina – per interrogarci su quanta strada abbiamo fatto camminando tutti insieme da quando Carlo Petrini 28 anni fa fondò slow food. Un’associazione che nasce con l’obbiettivo di promuovere nel mondo il cibo buono, pulito e giusto. Buono da mangiare, per le sue qualità organolettiche, ma anche per i valori identitari e affettivi che si porta dietro; pulito perché prodotto in modo ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente; giusto perché conforme all’equità sociale durante la produzione e la commercializzazione.”

Tra gli intervenuti Gianni Arena, Giacomo Panizza e Pier Luigi Tavella con un intervento incentrato sulla bellezza dell’essere slow: “Grazie alla nostra lentezza – ha detto al riguardo – abbiamo fatto così tanta strada e grazie alla nostra memoria, che ci aiuta a vedere il cammino che abbiamo tracciato, ne potremo fare ancora tanta”.

Al termine dei lavori congressuali l’assemblea ha eletto il comitato di condotta: Antonello Rispoli (fiduciario); Carolina Caruso; Enrico Cataneo; Michela Cimmino; Marina Galati; Sabrina Gigliotti; Gianfranco Manfredi; Maria Cristina Mazzei; Maria Mirabelli; Maria Teresa Morano; Agostino Piccolo Longo; Maurizio Turco; Pier Luigi Tavella.

Commenta