Conclusa l’azione del capitolo “cultura” da parte del Gruppo Scout Lamezia Terme 5 con una singolare azione per le vie della città · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Conclusa l’azione del capitolo “cultura” da parte del Gruppo Scout Lamezia Terme 5 con una singolare azione per le vie della città

giovedì 15 giugno 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Si è concluso ieri durante i festeggiamenti per la festa del Patrono della città Sant’Antonio, l’azione del capitolo del Clan “La Strada” del Gruppo Scout Lamezia Terme 5.

Durante una delle feste più sentite del territorio della piana, in un clima unificante e di festa, tra il caldo e gli odori della fiera, tra le strade di Nicastro gremite di gente, ragazzi con età compresa tra 16 e i 21 anni, hanno realizzato un evento durante il quale hanno cercato di dare un segnale forte sul concetto di cultura, più specificatamente sull’importanza dell’educazione alla cultura, un tema troppo spesso rilegato nel dimenticatoio, un tema che “si dà per scontato”, ma che invece dovrebbe essere affrontato e vissuto soprattutto dai giovani che sperano e credono in un futuro migliore.
La cultura è lo strumento principale per combattere l’ignoranza, nel senso proprio del termine, l’inconsapevolezza difronte a tutto ciò che ci circonda, a ciò che accade nella nostra amata città, una cultura che serve come arma per difendersi dall’indifferenza di una società troppo spesso superficiale.
Tutto è partito tra le quattro mura della sede scout del Lamezia Terme 5, quando il clan ha proposto di affrontare questo tema per porsi delle domande e cercare di dare risposte concrete in merito. Dalle parole ai fatti, si sono messi tutti in gioco cercando ogni giorno di sensibilizzare in primo luogo in campo mediatico e poi mettendosi in mostra nella Festa, quella che noi lametini aspettiamo per un anno intero! Grazie all’evento su facebook ” La cultura ti alza la voce” le partecipazioni hanno fatto ben sperare sulla riuscita dell’iniziativa, ed in effetti sono riusciti ad incuriosire un po’ tutti, più di qualsiasi altro nuovo marchingegno presentato in uno stand della fiera!!
Già poco tempo fa si è sentito parlare del Clan “la Strada” , che ha partecipato attivamente alla Fiera del libro Calabrese, una manifestazione letteraria che ha dato modo di riflettere su innumerevoli aspetti, cercando il confronto con esempi di vita quali Don Giacomo Panizza.
Quello che è stato fatto ieri è stato anche un messaggio di coraggio, un’azione di coraggio volta a far conoscere un’altra sfaccettatura della cultura, quella vista dagli occhi dei ragazzi, quella genuina, che coinvolge tutti, grandi e piccoli.
Il Clan “ La strada” ha voluto in qualche modo concludere un percorso che ha portato ad una crescita individuale e collettiva non solo per la branca in questione, ma in modo particolare per l’intero gruppo che quest’anno festeggia 30 anni di scoutismo, una tappa importante che rende consapevoli i ragazzi e gli educatori che qualcosa è stato trasmesso anno dopo anno, passo dopo passo.
Lo scoutismo permette di aprire la mente, proprio come la cultura e insieme formano l’unica droga che crea IN-dipendenza.

loading...