Cosenza, denunciato 42enne per ricettazione e riciclaggio · Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online. Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Cosenza, denunciato 42enne per ricettazione e riciclaggio

COSENZA – Nel corso dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, disposti dalla Compagnia Carabinieri di Cosenza, i militari della Sezione Radiomobile di Cosenza hanno denunciato per ricettazione, riciclaggio e guida con patente revocata con recidiva infra biennale, un 42enne originario del capoluogo bruzio.

L’uomo era stato notato alla guida di una Mercedes Classe A che circolava con le luci di posizione spente in orario notturno lungo via della Repubblica. I carabinieri, insospettiti dalla condotta di guida, hanno proceduto ad un controllo più accurato del veicolo, dal quale emergeva subito la mancata corrispondenza tra la targa ed il tipo di autovettura su cui stava viaggiando.

Pertanto, il conducente è stato accompagnato in caserma per effettuare dei controlli più approfonditi, all’esito dei quali le targhe risultavano essere oggetto di furto, in quanto erano state asportate a Cosenza, da un’altra autovettura circa due mesi fa.

Inoltre, da un attento esame della vettura, i militari operanti notavano che sulla paratia parafiamma al di sotto del cofano anteriore della vettura fossero presenti soltanto i primi otto numeri del telaio, che per la restante parte risultava abraso e bucato con la punta di un trapano così come anche la targhetta riportante i dati identificativi dell’autovettura posizionata tra gli sportelli anteriore e posteriore.

L’uomo fermato alla guida del veicolo dai Carabinieri è anche risultato sprovvisto della patente di guida e dei documenti di bordo. La patente di guida gli era stata revocata nel 2009 e lo scorso mese di agosto era stato già fermato e denunciato dai Carabinieri di Rogliano per guida con patente revocata.

L’autovettura è stata quindi sottoposta a sequestro ed affidata ad un deposito giudiziario al fine di approfondire gli accertamenti sulla sua provenienza.

Commenta