Sequestrate armi ad imprenditore che minacciava un cliente per riscuotere i propri crediti | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Sequestrate armi ad imprenditore che minacciava un cliente per riscuotere i propri crediti

minacce_creditoreLAMEZIA TERME (CZ) – Prosegue l’attività di controllo economico del territorio del Gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme, finalizzata alla repressione degli illeciti che intaccano il regolare funzionamento del mercato e dell’economia, con risvolti anche per la sicurezza pubblica.Questa volta, infatti, le Fiamme Gialle hanno individuato un imprenditore che, al fine di esigere un proprio credito commerciale di € 40.000,00 vantato verso un cliente, non ha esitato a minacciare quest’ultimo di morte, avvalendosi allo scopo anche di una pistola legalmente detenuta, ma abusivamente portata fuori dalla propria abitazione, per esercitare arbitrariamente le proprie ragioni.

In esito alle indagini attraverso le quali la guardia di finanza ha fatto completa luce su tale evento, la Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha chiesto ed ottenuto dal locale Tribunale ufficio G.i.p., il sequestro delle armi e delle munizioni dell’imprenditore.

Le “fiamme gialle” hanno quindi cautelato:

– Una pistola sig sauer cal. 40 s&w;

– Un fucile “benelli” cal. 12;

– Venti cartucce cal. 40 per pistola;

– Cinquantacinque cartucce cal. 12 per fucile.

Inoltre, sono state anche sequestrate le autorizzazioni di polizia che consentivano all’indagato la detenzione legale delle predette armi e munizioni.

I militari del gruppo della guardia di finanza di Lamezia Terme hanno contestualmente notificato all’imprenditore un avviso di garanzia per i reati di porto abusivo di arma da fuoco ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

Commenta