Arrestato sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno | Lamezia ClickLamezia Click

Lamezia Click Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Arrestato sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno

carabinieri_posto_di_bloccoLAMEZIA TERME (CZ) – Nel corso di una normale pattuglia automontata volta al controllo del territorio nonché alla prevenzione e repressione dei reati predatori, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Lamezia Terme hanno proceduto all’arresto di SEVERELLI Giovanni, di anni 35, noto pregiudicato di San Pietro a Maida, colpevole di aver violato gli obblighi inerenti la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con l’obbligo di dimora poiché trovato in una piazza a Lamezia Terme.

In particolare i militari, nel transitare da Piazzetta Nicastro, notavano il SEVERELLI dinanzi il bar della Stazione, immediatamente procedevano a bloccare lo stesso, in quanto soggetto noto all’equipaggio in turno e successivamente, ad effettuare i previsti controlli al fine di verificare la posizione dello stesso soggetto, il quale in un primo momento aveva cercato di sviare l’attività dei militari dell’Arma adducendo scuse che venivano opportunamente verificate essere infondate.

Difatti il SEVERELLI non solo si trovava fuori territorio senza alcuna autorizzazione, ma lo stesso era altresì sprovvisto della carta precettiva inerente il suo status di sorvegliato. Nella medesima circostanza, lo stesso, nel corso delle operazioni di polizia, veniva altresì trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente del tipo marijuana, violazione per la quale veniva altresì segnalato alla Prefettura di Catanzaro.

Per le accertate violazioni i militari hanno dunque proceduto a dichiarare lo stesso SEVERELLI in stato di arresto sottoponendolo momentaneamente, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, alla misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa del rito della direttissima a seguito del quale è stato convalidato l’arresto e la persona è stata sottoposta all’obbligo di presentazione alla P.G. competente.

Commenta