AgrariaUniRC, il 15 novembre Convegno “Potenzialità di sviluppo dei suoli marginali calabresi” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

AgrariaUniRC, il 15 novembre Convegno “Potenzialità di sviluppo dei suoli marginali calabresi”

REGGIO CALABRIA – Il Dipartimento di AGRARIA dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Reggio Calabria, giovedì 15 novembre alle ore 15, presso l’Aula seminari del Dipartimento di AGRARIA, organizza un convegno dal titolo “Potenzialità di sviluppo dei suoli marginali calabresi”.
Verranno trattate le tematiche relative alle ipotesi di sviluppo agronomico dei suoli marginali calabresi; vi sarà pertanto un contributo del Prof. Rocco Mafrica, il quale approfondirà l’argomento con un intervento dal titolo “La coltivazione del Nocciolo e del Castagno: prospettive di sviluppo in Calabria”, rappresentando quindi il peso che la coltivazione di queste due specie potrebbero avere nel contesto territoriale calabrese.
Seguirà un intervento del dott. Agronomo Francesco Adduci, responsabile agronomo per il Sud della Ferrero, il quale esporrà il “Progetto Nocciola Italia”, che rappresenta una delle potenziali risorse per la valorizzazione agronomica dei suoli marginali calabresi.
In questo contesto vi sarà anche un contributo sul “Sistema di aggregazione dei produttori” dell’imprenditore Mario Caligiuri, il quale si sta occupando in prima persona di avviare un sistema di aggregazione dei produttori di nocciole in Calabria.
Ultimo intervento programmato sarà quello del dott. Forestale Salvatore Pratticò, il quale evidenzierà quali sono le superfici interessate da queste ipotesi di sviluppo con un intervento dal titolo “I territori marginali della Calabria: analisi, caratterizzazione e ipotesi di sviluppo”.
Si concluderà con un dibattito partecipato sul tema insieme ai professionisti, accademici, imprenditori e associazioni degli agricoltori.

Commenta

loading...