CATANZARO – Si è concluso con quattro assoluzioni e una condanna il processo sull’inchiesta Why Not, sui presunti illeciti nella gestione dei fondi pubblici in Calabria.