Money Gate, proscioglimento definitivo per il Catanzaro · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Money Gate, proscioglimento definitivo per il Catanzaro

Un grandissimo sospiro di sollievo. Così il Catanzaro ha accolto il definitivo proscioglimento da parte della Corte Federale in merito all’inchiesta Money Gate. Il club calabrese e l’Avellino erano stati accusati di una combine in occasione di un match disputato al “Ceravolo” nel maggio 2013 e terminata 0-1 a favore della squadra campana. Già in primo grado tutti gli accusati, i due club per responsabilità oggettiva e una serie di ex tesserati, erano stati prosciolti.

La Procura Federale però ha presentato ricorso, provando ad introdurre nuovi atti giudiziari nell’udienza di oggi. Tali atti però sono stati rigettati dalla Corte e di fatto nessun nuovo elemento probatorio è stato aggiunto a quelli già considerati insufficienti in primo grado. Un cauto ottimismo è trapelato già prima della sentenza, che non poteva che confermare il proscioglimento. 

Termina qui quindi un lungo incubo per il Catanzaro ed il presidenteFloriano Noto, che aveva rilevato la società proprio da Cosentino, ex patron dei giallorossi e tra gli accusati della combine. La richiesta della Procura era infatti addirittura la retrocessione diretta in Serie D. 

Lo stesso Noto ha così commentato la conclusione della vicenda: “La decisione della Corte d’Appello federale mette finalmente fine ad una vicenda che aveva tenuto in ansia i tifosi, anche se già nel giudizio di primo grado era emersa in maniera chiara l’estraneità del Catanzaro alle ipotesi di accusa. Abbiamo sempre avuto fiducia nella giustizia sportiva, ed ora potremo guardare con maggiore serenità al futuro di una società che pone la serietà, la correttezza e il rispetto delle regole in cima alla propria scala di valori, nella consapevolezza che solo una gestione autorevole e affidabile può perseguire progetti sportivi solidi e ambiziosi”.

Adesso quindi il Catanzaro non deve far altro che concentrarsi sul calcio giocato. C’è una categoria da preservare, ma sul campo, per fortuna. Messa alle spalle l’inchiesta e conquistata la salvezza, Floriano Noto e il Catanzaro potranno programmare per il futuro in una piazza caldissima, tra le più affezionate del Girone C, e che di certo a medio e lungo termine sogna posizioni ben più alte di un’attuale quattordicesima piazza in Serie C. (Tuttoc.com)

Commenta

loading...