Nuoto, per Rari Nantes si prospetta un anno agonistico eccellente · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Nuoto, per Rari Nantes si prospetta un anno agonistico eccellente

giovedì 28 settembre 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – La Rari Nantes Lamezia Terme è pronta a ripartire per una nuova stagione agonistica con una novità. Sarà infatti un allenatore esperto e di grande valore nel panorama del nuoto italiano, Carlo Chelli della Nuoto Livorno, il nuovo direttore tecnico che seguirà nelle piscine olimpioniche della Marinella tutto il settore nuoto, dalla scuola nuoto all’agonistica.
Accompagnerà inoltre, passo dopo passo, l’attuazione dei nuovi programmi previsti dalla scuola nuoto, programmi che sono veramente una novità per il nuoto calabrese e per gli istruttori. Chelli collaborerà con il mister Angelo Greco, tornato ad allenare la Rari Nantes Lamezia Terme, sua squadra del cuore, con immensa soddisfazione di tutta la dirigenza ed il mister Fabrizio Porretta.
La Rari Nantes Lamezia Terme, di concerto con la nuova gestione della Swimming Club Piscine Olimpioniche la Marinella ed il coach Carlo Chelli ci tengono a ribadire “l’interesse legittimo per lo sport, in particolare per i suoi aspetti sociali e culturali, nonché per i valori sociali ed educativi che lo sport trasmette, quali: l’autodisciplina, la sfida dei limiti personali, la solidarietà, la sana competizione, il rispetto dell’avversario, lo spirito di gruppo, la tolleranza e la lealtà”.
L’obiettivo è quello di diffondere un concetto forte del nuoto, delle sue potenzialità, dei suoi benefici e far comprendere che l’aggregazione sportiva deve essere intesa a pieno titolo anche come strumento di prevenzione del disagio giovanile e di una migliore qualità della vita. A tal proposito la scuola nuoto, sotto la supervisione del direttore tecnico Carlo Chelli, vedrà programmi innovativi per la crescita di tutti i piccoli nuotatori che avranno modo di vivere una nuova esperienza a contatto con l’acqua.
Inoltre all’interno della piscina è stata allestita anche una palestra per tutti gli utenti della società Swimming Club Piscine Olimpioniche la Marinella, a seguito di lavori straordinari di manutenzione.
Il settore agonistico della Rari Nantes Lamezia Terme è già in piena attività, seguita a secco per la preparazione atletica dal prof. Luigi Falvo ed in vasca sotto la competente guida dell’allenatore Angelo Greco.
La Rari Nantes guidata dai mister Greco e Porretta, ma soprattutto diretta da mister Chelli, vuole da subito dimostrare di essere la società che esprime tanta qualità per il raggiungimento di importati obiettivi come i campionati italiani indoor di categoria, i campionati italiani estivi e il Trofeo Nazionale Esordienti delle Regioni.
Un progetto importante che è stato definito dallo stesso Chelli “un Progetto di abbinamento tra Società. Un abbinamento che si sviluppi attraverso una collaborazione tecnica, effettiva, che spazi dalla programmazione quotidiana dei vari settori agonistici, alla valorizzazione della Scuola Nuoto con contenuti e modalità di svolgimento effettivo del lavoro che siano aderenti ai presupposti che si ritengono fondanti di un percorso di scoperta dell’acqua “.
Secondo il direttore tecnico Chelli però “il percorso dovrà essere del tutto simile a quello fatto da me e Stefano Franceschi (Chelli e Franceschi sono i due unici Soci proprietari della Nuoto Livorno, ndr) a suo tempo a Livorno, quando nel 1996 nascendo da una costola dell’allora Livorno Nuoto si decise di far nascere il Nuoto Amaranto, che negli anni, ormai 21 è diventato la Nuoto Livorno attuale. Una Società capace di far nascere e sbocciare nei suoi 21 anni di vita ben 7 atleti della Nazionale Italiana Assoluta di Nuoto (con medaglie Mondiali ed Europee), 7 in quella Italiana Assoluta di Nuoto in Acque Libere ed 1 in quella di Nuoto in Acque Libere Sudafricana, ed 11 in quella Juniores.”
Il nuovo corso nasce quindi con gli auspici migliori, ma come dice Chelli “sarà il lavoro sul campo e nel quotidiano a sancire se effettivamente la cosa potrà avere una sua effettiva utilità o meno in termini di ricadute sul territorio calabrese, sicuro è che ci proveremo!”

loading...