Pareggio per Vigor-Aversa · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Pareggio per Vigor-Aversa

domenica 28 febbraio 2016 - 19:57
Print Friendly, PDF & Email

vigor_aversa_2016LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Finisce in parità odierna al d’Ippolito tra Vigor Lamezia ed Aversa Normanna. Una partita divertente e vivace, dove le due squadre si sono date battaglia per tutta la durata dell’incontro, il pareggio finale è un risultato equo per ciò che si è visto in campo.

Bianco verdi che passano in vantaggio a cinque minuti dalla fine della prima frazione con Fioretti per poi essere raggiunti, al minuto 64, dal pareggio ospite firmato Ramaglia, entrato nel secondo tempo.

PRIMO TEMPO
Dopo tre minuti brivido per la Vigor, il colpo di testa tentato da Finizio sul cross di D’Ursi si stampa sulla traversa. Ancora Aversa Normanna in avanti al 10′, questa volta è Sessa a provare la botta a sorpresa da 35 metri ma la sfera termina altissima, idem tre minuti più tardi, quando il suo tiro al volo finisce fuori. Dopo un quarto d’ora di gioco si vede in zona offensiva la Vigor, Priorelli vede leggermente fuori dai pali Granatà, il suo tiro però è calibrato male e finisce alto. Rispondono velocemente gli ospiti con il tiro di Esposito che, deviato, termina in corner. Vigor vicina al gol al 20′, infatti sugli sviluppi di un concitato corner si crea una mischia in area dove dopo una serie di batti e ribatti il pallone termina a pochi metri dalla porta di Granatà; qualche istante più tardi è il turno di Castellano il quale da fuori area tira ma la conclusione è smorzata da una deviazione. Al 25′ la Vigor con Golia va vicina al gol, il tiro del numero 7 viene respinto prima da Granatà e poi dalla difesa ospite che libera l’area di rigore. Ancora imprecisa da fuori area l’Aversa, il tiro di Franco è alto, poco dopo viene anche ammonito Finizio, primo nome a referto del signor Testi di Livorno. Anche per la Vigor arriva il primo cartellino giallo, il fallo di Castellano su Guastamacchia viene così punito dall’arbitro. Al 36′ dopo la traversa di inizio gara arriva un altro tiro nello specchio della compagine ospite, Franco impegna Fazzino il quale devia in angolo con i pugni. Al 40′ esplode il d’Ippolito, sul cross di Giannusa impatta alla perfezione Fioretti che non dà scampo a Granatà; subito dopo i bianco verdi vanno ad un passo dal due a zero, l’autore del gol Fioretti con un rasoterra dal limite dell’area colpisce il palo, sul seguente cross in mezzo Priorelli ci arriva di testa ma è impreciso. E’ questa l’ultima azione degna di nota poiché dopo il minuto di recupero assegnato dal direttore di gara non accade nulla e si va negli spogliatoi sul risultato di 1-0.

SECONDO TEMPO
L’Aversa entra in campo con due volti nuovi, Ramaglia e Nappo rimpiazzano rispettivamente Romano e Finizio. Al 50′ terzo tiro personale per Sessa, questa volta il suo tiro al volo è preciso ma centrale, facile preda per Fazzino. Senza particolari accasioni da gol si arriva al 57′, quando mister Chianese adopera il terzo ed ultimo cambio, al posto di Sessa entra Diallo. Al 63′ ospiti in avanti, dopo un’azione confusa nell’area piccola vigorina arriva a colpire dal limite Franco ma apre troppo la conclusione che si spegne fuori di molto. E’ il preludio al gol ospite un minuto dopo, cross in mezzo di Ciocia, sponda di testa in area di Guastamacchia per l’accorrente Ramaglia che, anch’esso di testa, non perdona. Al 67′ D’Ursi da fuori area cerca la gloria personale ma con scarsi risultati visto che la sfera esce larghissima. Poco dopo Gatto apporta un cambio tra i suoi undici, esce l’autore del gol Fioretti per lasciar spazio a Calabria. Al minuto 77 si rivede dopo una fase di anonimato la Vigor in avanti, cross dalla sinistra di Golia all’indirizzo di Calabria il quale colpendo di testa spedisce fuori la sfera facendo sobbalzare i presenti al d’Ippolito. Il neo entrato Nappo ci prova all’82’, tiro da fuori area che termina sopra la traversa senza che possa costituire problemi per Fazzino. A due minuti dal termine Gatto mette in campo Cianci, sebbene difensore facendolo giocare in posizione avanzata, al posto di Castellano. Nel primo dei quattro minuti di recupero viene ammonito Guttà dopo uno scontro con Franco. I restanti 180 secondi passano innocui, senza che le due squadre costruiscano serie occasioni da rete ed al 49′ Testi fischia la fine del match.

Chiavese (all. Aversa Normanna): “E’ stata una partita equilibrata. Il terreno di gioco era duro ma non deve essere un’attenuante. Sta lavorando bene Ramaglia che abbiamo aspettato durante il suo infortunio. Le partite più importanti sono queste, perchè quando giochi contro le prime è diverso, ma quando trovi squadre con meno punti in classifica cerchi di fare risultato. Sul gol preso c’è stata una dormita difensiva, ma cercheremo di migliorarci. Il nostro progetto è quello di valorizzare principalmente i giovani, poi si vedrà partita dopo partita dove riusciremo ad arrivare. Non dobbiamo mettere troppa pressione ai nostri giovani.”

Gatto (all. Vigor Lamezia): “Un pareggio che alla luce dei novanta minuti ci può stare, abbiamo incontrato la quinta della classe, putroppo la nostra situazione di classifica ci dice di fare risultato pieno, abbiamo preso un punto ma siamo sempre in corsa per i play-out. Non rimprovero nulla ai miei e mi sento in dovere di fare un plauso agli undici scesi in campo. Speriamo di recuperare qualche influenzato, non ci siamo pianti addosso e non lo facciamo adesso, abbiamo comunque cercato di tirare avanti con gli undici in campo. Ho messo a fine partita Cianci che non si era allenato per tutta la settimana. Tutti e due i portieri non hanno fatto grandi parate, il pareggio è anche giusto. L’uscita di Fioretti non è stata tattica ma perchè il giocatore mi ha chiesto di uscire, è rimasto in campo stringendo i denti ed ha chiesto il cambio per un risentimento al ginocchio. Abbiamo preso questo punto ma andremo avanti per la nostra strada. Varricchio ha fatto una buona gara, si è comportato bene come tutto il resto della difesa; abbiamo commesso un errore nel far calciare in maniera troppo rapida la punizione del gol. La difesa è stata tarda nella presa di posizione, ci può anche stare contro giocatori di una certa fisicità. Pensiamo già alla sarnese mercoledi e speriamo si verifichi la stessa cosa successa a noto. Essabr è arrivato e da stamattina è influenzato, martedì dovrebbe arrivare il transfer. A lui piace fare la prima punta e si adatta bene, si sposa molto con la nostra tipologia di gioco e spero possa darci una mano nelle restanti partite. Cercheremo di recuperare questi due punti persi oggi. Abbiamo avuto le nostre occasioni, con Priorelli e Calabria, ma dall’altra parte c’era una squadra che ha dimostrato di saperci fare e dobbiamo accettare sportivamente il risultato. Ripeto che è stata una settimana particolare ma questo virus ne ha buttato ben undici a terra e durante la gara abbiamo avuto qualche cedimento. Non voglio parlare degli assenti ma fare solo i complimenti alla mia squadra, è normale che ci siano quei 10 minuti di sofferenza, dispiace aver preso gol su un calcio piazzato. Il nostro obbiettivo è quello di raggiungere i play out, dobbiamo continuare a lottare fino alla fine e può essere che i punti persi potrebbero arrivare in settimana. Abbiamo incontrato una signora squadra che ha sempre messo in difficoltà chiunque, non siamo riusciti ad ottenere la vittoria nonostante ci abbiamo provato per tutta partita. Noi abbiamo regalato le prime undici partite, aver iniziato cosi avremmo avuto sui 30 punti, ma la carta dice che ne abbiamo 22, domani ci aspettiamo un regalo in fatto di punti.”

Fioretti: (attaccante Vigor Lamezia): “Dispiace per quel palo che avrebbe potuto chiudere la partita, ma non vogliamo piangerci addosso. Sono dovuto uscire per un fastidio al ginocchio anche perchè mi sono operato quest’estate. Sono a quota 7 gol ed 11 pali, non mi interessano pero i gol ma sono contento per la salvezza della squadra. Essabr è un ottimo giocatore per la categoria, abbiamo bisogno di tutti per quest’impresa. Il suo arrivo è un’arma in più per noi e ben venga. Le ultime partite saranno otto finali e vogliamo vincere da tutte le parti, la Sarnese è una buona squadra ma non andiamo sempre per vincere. Poi c’è il Roccella ma pensiamo partita dopo partita. Con questa cattiveria e con questo gruppo stiamo cercando di dare il massimo.”

 

VIGOR LAMEZIA: Fazzino, Torcasio, Malerba, Guttà, Varricchio, Itri, Golia, Castellano, Fioretti (69′ Calabria), Giannusa, Priorelli. (Marino, Anile, Cianci, Iannazzo, De Fazio, Gigliotti, Gualtieri). ALL: Gatto.

AVERSA NORMANNA: Granatà, Ciocia, Calvanese, Sessa (57′ Diallo), Guastamacchia, Porcaro, Romano (45′ Ramaglia), Finzio (45′ Nappo), Esposito, Franco, D’Ursi. (Mola, Amitrano, Pucino, Aprile, Guillari, Granata). ALL: Chianese.

ARBITRO: Luca Testi di Livorno. ASSISTENTI: Davide Musumeci di Catania e Alfio Conti di Acireale.

AMMONITI: Guttà e Castellano per la Vigor Lamezia; Finizio e Nappo per l’Aversa Normanna.

ESPULSI: Nessuno.

ANGOLI: 3-7.

SPETTATORI: 300 circa.

Giuseppe Mercuri

loading...