Volley, dopo due turni di riposo la Conad Lamezia domani in trasferta in Sicilia · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Volley, dopo due turni di riposo la Conad Lamezia domani in trasferta in Sicilia

venerdì 19 febbraio 2016 - 15:54
Print Friendly, PDF & Email

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Dopo 2 turni di riposo, la Conad Lamezia Volley si rimette in moto anche in campionato dove, domani pomeriggio alle ore 17, disputerà la prima giornata di ritorno contro Terrasini.

Una trasferta non facile dato che i siciliani, nonostante ultimi in classifica, hanno rinforzato il proprio organico dando del filo da torcere alle squadre blasonate del girone. Mister Piccioni per questa delicata sfida potrà contare sull’organico al completo con Davoli D. (L), Romano, De Fazio, Talarico, Ferraiuolo, Gaetano, Cimino, Mercuri A., Galiano e Calabrò. E proprio l’allenatore-giocatore Piccioni ha affermato che “questa è una gara da non sottovalutare. Troviamo un avversario rinforzato e agguerrito. Noi siamo consapevoli dei nostri mezzi e cercheremo di portare a casa la posta in palio”.

La Conad, scesa dal primo al quarto posto dati i 2 turni di riposo che ha dovuto osservare, dista soli 4 punti dalla capolista provvisoria con le squadre soprastanti che hanno disputato due partite in più. Segno che, nonostante i match da recuperare, i lametini si trovano in un ottimo piazzamento in classifica frutto della marcia trionfale del girone di andata caratterizzata da 10 vittorie e solo 2 sconfitte. Per il presidente Davoli “c’è aria di fiducia poiché vedo i miei ragazzi sempre più carichi. Queste due giornate di riposo ci hanno consentito di rifiatare e fare il punto della situazione nonché tornare in campo con maggiore foga. Il nostro spirito è sempre quello di lottare su ogni pallone rispettando l’avversario indipendentemente dai punti in classifica”.

Arbitreranno l’incontro i signori D’Amico Filippo e Venuti Maurizio di Messina.

loading...