Lamezia, il primo dell'anno all'insegna della solidarietà e della musica grazie alla Comunità MASCI | LameziaClickLamezia Click

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lamezia, il primo dell’anno all’insegna della solidarietà e della musica grazie alla Comunità MASCI

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Una serata all’insegna della solidarietà e della musica classica ha inaugurato l’inizio del nuovo anno a Lamezia Terme. Nella splendida cornice del teatro Comunale Grandinetti, con un tutto pieno, si è svolta la Kermesse dell’orchestra di fiati del Conservatorio Tchaikovsky.


Ad organizzare l’evento la Comunità MASCI Lamezia Terme 2 “ Don Pasquale Luzzo” che si è posta come finalità quella di sostenere l’Emporio della Solidarietà, sito nei locali del Mercato Botticelli, viene da loro gestito da 10 anni e che presta servizio alle persone meno abbienti della nostra Città, sostenendole da un punto di vista alimentare .
Un connubio quello del fine benefico e della cultura, che ha trovato nella cittadinanza una risposta generosa, dimostrandosi, ancora una volta Lamezia sensibile, pronta e disponibile ai bisogni dei meno fortunati.
Ad allietare la serata l’alta professionalità del Conservatorio Tchaikovsky, che con la sua splendida orchestra, composta da cinquantacinque elementi, tra archi, legni, ottoni e percussioni, ha fornito una prestazione che ha entusiasmato il pubblico.
L’orchestra costituita da maestri già affermati ma anche da giovanissimi ma esperti musicisti, è stata diretta magistralmente dal maestro Francesco Caruso, che sulle note di Strauss, Verdi, Morriconi e altri famosi compositori hanno allietato ed elevato lo spirito, creando un’atmosfera festosa e gioiosa.
L’evento musicale, offerto gratuitamente dal Conservatorio, è stato concordato dal MASCI e dal vicedirettore del Conservatorio Pierfrancesco Pullia che da lungo tempo sta promuovendo l’insegnamento della musica nella nostra Regione raggiungendo traguardi importanti come il riconoscimento statale , nei prossimi mesi dello stesso, che con i suoi 1000 iscritti pone l’istituzione tra i primi posti a livello nazionale.
La giunta comunale, presente al completo, che aveva sposato l’iniziativa già in fase organizzativa, ha plaudito l’iniziativa sia per l’aspetto solidale che la performance musicale, ma anche come momento di riscatto e rilancio di una città che per troppo tempo è rimasta nel limbo.
Il concerto si è concluso con la donazione di una targa di riconoscimento offerta dal MASCI al Conservatorio e consegnata al Maestro Caruso, dal Segretario Nazionale Masci, Dott. Mimmo Cotroneo.
Il sindaco, Avv. Paolo Mascaro, nel suo intervento, a conclusione dell’evento, ha sottolineato la straordinarietà della serata, che vuole e deve rappresentare, proprio nel primo giorno del 2020, la ripartenza di una città che utilizzi al meglio le sue professionalità in maniera sinergica. L’evento è stato presentato dalla bravissima Chiara De Fazio , anch’essa formatasi nello scautismo.

Il pubblico intervenuto, si è dimostrato entusiasta dell’iniziativa, nel foyer del teatro, esprimendo giudizi altamente positivi sull’iniziativa, apprezzandone il fine e la meravigliosa prestazione musicale.

Commenta