Lamezia, presentato il progetto ambientale del candidato a sindaco Massimo Cristiano · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lamezia, presentato il progetto ambientale del candidato a sindaco Massimo Cristiano

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Il candidato a Sindaco Massimo Cristiano, ha presentato nel corso di una conferenza stampa in quel di Caronte, il suo programma elettorale per quanto riguarda il settore Ambiente e Lamezia Multiservizi S.p.A., affiancato dall’esperto Nicola Rotundo e da numerosi candidati al Consiglio Comunale. “Al momento – ha detto – sono l’unico candidato ufficiale, siamo gli unici che hanno un programma serio e credibile per la città, mentre noi oggi parliamo di ambiente, rifiuti zero, Multiservizi, gli altri sono alla ricerca spasmodica del candidato a Sindaco che non esiste. A 10 giorni dalla presentazione delle liste, in ogni caso i cittadini si troveranno persone catapultate dal nulla, che nulla conoscono della reale condizione del Comune e del disastro che esiste al suo interno. Il risultato – ha aggiunto – sarà un prototipo creato in un  laboratorio artificiale che farà una breve comparsa per poi scappare via alle prime difficoltà. Si sono susseguiti una serie di nominativi, tra questi Ruggero Pegna quale possibile candidato del centro destra. Ma, senza nulla togliere alla persona ed al professionista stimato a livello nazionale e non solo, che nessuno può mettere in dubbio, ma cosa ne sa uno come Ruggero Pegna che fa benissimo il suo mestiere, del Comune di Lamezia che oggi si trova in una condizione drammatica? L’equazione volto pulito catapultato in politica in passato è stata un fallimento totale che ha prodotto solo disastri e la nostra città ne è l’esempio concreto”.
“La svolta – “Massimo Cristiano sindaco” e “Nuova Lamezia – Cristiano sindaco” – ancora Cristiano – sono le due liste civiche con cui si intende realizzare il programma elettorale che punta alla ‘rivoluzione del buon senso’ per ridare a Lamezia la dignità perduta, per efficientare servizi inesistenti o malfunzionanti”.

Punta di diamante del programma, la politica di salvaguardia ambientale dettagliatamente illustrata dall’esperto Nicola Rotundo che sarà nominato presidente della Lamezia Multiservizi se Cristiano conquisterà lo scranno di primo cittadino. Rotundo ha spiegato con dovizia di particolari le sue idee progettuali che garantirebbero altri 300 posti di lavoro e che migliorerebbero sensibilmente i servizi riguardanti la tutela dell’ambiente e la salubrità del territorio.
“Oggi ai lametini la Lamezia Multiservizi eroga quasi tutti i servizi essenziali, spesso di pessima qualità, perché non esiste un controllo reale da parte Comune di Lamezia.
Rivoluzioneremo la città con la creazione di una short list di disoccupati lametini, unico requisito isee e attestato di disoccupazione, un battaglione di persone che verranno impiegate in tutti i quartieri della città, che provvederanno a fare quello che oggi la Lamezia Multiservizi non fa, ovvero pulire le strade, marciapiedi, giardini a fronte del pagamento di un servizio che oggi costa 1.500.000 di euro ma che non viene svolto (fonte controllo analogo Comune di Lamezia). Daremo decoro urbano, creando posti di lavoro per i lametini; partiranno subito le convenzioni con le guardie ambientali (già sperimentate in passato) per reprimere ogni forma di inciviltà.
Abbiamo le idee chiare per far cambiare volto alla città di Lamezia e, mentre noi parliamo di programmi per i lametini, oggi rappresentiamo l’unico progetto politico di svolta lontano dai soliti tromboni della vecchia politica”.

Commenta