S.S. 106 Simeri-Passovecchio, Oliverio scrive a Toninelli · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

S.S. 106 Simeri-Passovecchio, Oliverio scrive a Toninelli

Il presidente della Regione Mario Oliverio scrive al ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli per sollecitare l’avvio del dibattito pubblico richiesto dalla Regione Calabria per il nuovo tratto della S.S. 106 Jonica tra Simeri Crichi (Catanzaro) e Passovecchio (Crotone).

Dal mese di settembre 2017 la Regione Calabria ha avviato una continua e costante interlocuzione con ANAS per sostenere il progetto di un nuovo tracciato sulla SS106 tra Catanzaro e Crotone, interno rispetto a quello attuale costiero. Una proposta questa fatta propria dalla Regione, e sulla quale si sono espressi positivamente 38 Comuni e le Province di Crotone e Catanzaro, che consentirebbe di rompere l’isolamento di un vasto territorio interno e di ridurre  tempi di percorrenza agevolando notevolmente i collegamenti.

Anas ha accolto a maggio 2018 l’invito della Regione Calabria per avviare lo studio di fattibilità tecnico-economica dell’opera. 

Nella lettera inviata oggi al Ministro Toninelli, il presidente Oliverio sottolinea come la Regione Calabria abbia chiesto esplicitamente l’avvio del dibattito pubblico con la partecipazione delle comunità locali interessate per discutere delle alternative proposte dall’ANAS sul tracciato.

“Per la prima volta in Calabria – scrive il presidente Oliverio – si sperimenterebbe il procedimento di consultazione pubblica, assoggettando a discussione il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’opera. I portatori di interesse avrebbero occasione di formulare le proprie proposte perché queste possano essere valutate e prese in considerazione nei passi successivi della progettazione definitiva. Sarebbe così possibile migliorare il progetto dell’opera e ridurre al minimo i motivi di conflittualità che si sono manifestati in altri territori calabresi in cui si è lamentata, in alcuni casi, nonostante l’entità significativa degli investimenti previsti scarsa attenzione per le proposte migliorative formulate.

Apprendiamo – afferma  Oliverio – da note inviate da ANAS a codesto Ministero e in copia alla Regione Calabria, in data 5 febbraio 2019 e 18 marzo 2019, della conclusione dello studio di fattibilità sulle alternative progettuali.”, prosegue il Presidente Oliverio. Nelle note suddette Anas esprime parere favorevole sulla proposta di dibattito pubblico della Regione Calabria e chiede al MIT indicazioni sui passi successivi da compiere. Pertanto la Regione Calabria sollecita il Ministero a proseguire senza ulteriori indugi l’iter per la scelta dell’alternativa progettuale più idonea. Senza anticipare i tempi e i temi del dibattito pubblico, da un primo esame delle proposte appare evidente per la Regione come il tracciato a quattro corsie sia la soluzione che meglio risponde all’obiettivo di una maggiore sicurezza e rapidità di collegamento, in grado di garantire la rottura dell’isolamento di una vasta area interna.

Con riferimento, poi, al Contratto di programma Anas, 2016-2020, che prevede una serie di interventi già finanziati per circa 750 milioni di euro nel tratto tra Crotone e Sibari della SS106 ed approvati con delibera Cipe del 28 febbraio 2018” – ricorda il Presidente Oliverio – la richiesta della Regione Calabria prevedeva la realizzazione di una nuova 106 in prima istanza a una carreggiata e due corsie, senza interferenze. Soluzione che consentirebbe un successivo raddoppio a categoria B a quattro corsie. Su tale intervento – conclude il presidente Oliverio – si chiede un incontro urgente anche alla presenza di ANAS per verificare lo stato delle progettazioni”.

Commenta