Filomena Paonessa (Lamezia Nuova): “S.Eufemia non merita questo degrado” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Filomena Paonessa (Lamezia Nuova): “S.Eufemia non merita questo degrado”

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Nei giorni scorsi Filomena Paonessa, esponente del Movimento Lamezia Nuova, ha incontrato molti cittadini del quartiere S.Eufemia raccogliendo le segnalazioni e le lamentele degli stessi, facendosi portavoce della cittadinanza.

“E’ chiaro – si legge nella nota – che in questo particolare momento storico tutta la città di Lamezia sta attraversando uno dei momenti peggiori della sua storia, ma quello che sta accadendo a S.Eufemia è veramente assurdo se consideriamo il grave abbandono in cui versa e, ancora di più, se consideriamo che a S. Eufemia è situato uno dei più importanti snodi ferroviari della Calabria nonché il più importante aeroporto della Calabria. Ormai il grido di allarme ha coinvolto proprio tutti, semplici cittadini, comitati di cittadini, istituzioni presenti sul territorio”. 

“Un degrado – prosegue Paonessa – che passa dalla mancata pulizia delle strade da parte della Lamezia Multiservizi, all’abbandono totale del verde pubblico, fiumi invasi da erbacce e detriti, al trasporto urbano carente e igienicamente discutibile, alla prostituzione sotto gli occhi di tutti, alle strutture sportive abbandonate. Il tutto avviene nel silenzio assordante del Comune e senza nessun controllo ambientale da parte delle autorità locali per sanzionare gli incivili. Una realtà, questa, in cui è racchiuso un sentimento popolare di rabbia e rancore verso l’istituzione Comunale. Un Comune che dovrebbe essere la casa di tutti e che invece è diventato un luogo distante dai reali problemi della comunità ma soprattutto distante dai cittadini. Il testo unico degli enti locali n. 267/2000 disciplina in maniera chiara che la gestione dei servizi comunali è una prerogativa degli uffici comunali, a tal proposito non riusciamo a comprendere come si possa far finta di nulla dinanzi ad una continua mala gestio dei servizi pubblici, quando esistono contratti, ad esempio lo spazzamento delle strade, che costano molti soldi alla casse comunali, e quindi ai cittadini, e che puntualmente e palesemente vengono espletati male ed in alcuni casi sono totalmente assenti. Invitiamo – conclude – pertanto i Commissari che oggi guidano la città ad attuare tutte le forme di controllo sui servizi per i quali i comune ha stipulato contratti milionari e dare un minimo di risposte concrete ad una comunità che non merita di essere mortificata ed umiliata”. 

Commenta