Progetto pon inclusione da 2.950.294,00 euro per interventi di contrasto alla povertà · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Progetto pon inclusione da 2.950.294,00 euro per interventi di contrasto alla povertà

martedì 11 luglio 2017 - 13:24
Print Friendly, PDF & Email

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Grande soddisfazione per l’approvazione, da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, giusta decreto del 28.06.2017, della proposta progettuale presentata dal Comune di Lamezia Terme, su proposta dell’assessore alle politiche sociali Elisa Gullo.

Soddisfazione per il lavoro svolto viene manifestata dai Consiglieri Cristiano, Isabella, Chirumbolo per una misura tendente a contrastare la povertà in favore di soggetti in difficoltà, con questa misura viene premiata la politica del fare a favore della Città-afferma Cristiano, con Dirigenti e funzionari preparati i risultati arrivano, continueremo su questa strada.

“La proposta progettuale, spiega Elisa Gullo, è stata ammessa a finanziamento per l’importo complessivo di 2.950.924,00 euro per il triennio 2017-2019. La proposta di intervento riguarda le seguenti azioni: 1) rafforzamento dei servizi sociali con l’assunzione a tempo determinato di n. 3 assistenti sociali; 2)interventi socio-educativi mediante la realizzazione del progetto di educativa domiciliare destinato a 80 famiglie beneficiarie del sia; 3) attivazione lavorativa mediante assegnazione di 45 borse lavoro per i soggetti beneficiari della carta sia; 4) promozione di accordi di collaborazione in rete con centro per l’impiego, la caritas diocesana ed il centro servizi per il volontariato ed il Forum del Terzo Settore per definire reti di collaborazione radicati sul territorio, successivamente alla presa in carico dei nuclei familiari, che saranno formalizzati in apposito protocollo di intesa.
Un progetto di fondamentale importanza, prosegue l’assessore, che prevedere interventi di graduale accompagnamento del nucleo familiare destinatario della misura all’autonomia, non un mero assistenzialismo, ma la piena inclusione socio-economica dei beneficiari. Un sistema integrato, dunque, che coinvolge diversi attori sociali e diversi strumenti dedicati ai più bisognosi agevolandone il processo di inclusione sociale”.

loading...