Omosessuali allontanati da un locale a Catanzaro, Ruberto e Rubino (FI): “Fatto inaccettabile, il proprietario li inviti ad una serata” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Omosessuali allontanati da un locale a Catanzaro, Ruberto e Rubino (FI): “Fatto inaccettabile, il proprietario li inviti ad una serata”

mercoledì 5 luglio 2017


LAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Quanto accaduto a Catanzaro in un noto locale della movida notturna è completamente inaccettabile. Due ragazzi omosessuali sono stati allontanati dal locale perché le loro ‘effusioni’ avrebbero potuto, secondo quanto trapelato, provocare liti ed esacerbare gli animi dei presenti”.

E’ la dura reazione di Francesco Ruberto, consigliere comunale di Forza Italia al comune di Lamezia Terme e di Rosy Rubino, responsabile della commissione cittadina pari opportunità. “Condanniamo il vile gesto ed invitiamo il gestore a rimediare a quanto accaduto, magari ospitando i due ragazzi ad una prossima serata. A tutto questo perbenismo provinciale che continuiamo a chiamare omofobia, difendiamo l’amore dei due ragazzi”. “L’omosessualità (maschile e femminile, non importa) è documentata – aggiungono – come minimo da 2000 anni (almeno dall’epoca romana e, prima, in Grecia)”. Ruberto e Rubino si chiedono: “Quando saremo pronti ad accettare le diversità e, così, aprire una nuova pagina di civiltà? Le cose di cui dovremmo inorridirci ogni giorno sono altre: la violenza, l’intolleranza e l’ignoranza per esempio. Non due persone che si vogliono bene”. E osservano: “Perché non registriamo prese di posizione così forti sui fenomeni mafiosi?”. “Comunque – concludono – riteniamo opportuno che si debba chiedere scusa per quanto accaduto nel locale di Catanzaro. Riteniamo sia un atto doveroso da parte dei proprietari del locale nei confronti dei due ragazzi offesi per arginare quanto accaduto. Si ospitino i ragazzi offesi ad una prossima serata e si dimostri che la civiltà e il rispetto reciproco devono sempre accompagnare le nostre azioni quotidiane”.

loading...