Sacal, Piccioni: amministrazione Mascaro inviti a presentare candidature · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Sacal, Piccioni: amministrazione Mascaro inviti a presentare candidature

mercoledì 26 aprile 2017 - 14:27
Print Friendly, PDF & Email

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Di seguito la nota del consigliere comunale Rosario Piccioni. “Come ho già dichiarato il giorno successivo all’operazione “Eumenidi”, la nuova fase di gestione della Sacal, a cominciare dalla nomina del nuovo consiglio di amministrazione e del nuovo presidente, dovrà essere caratterizzata da un taglio netto con le logiche del passato e scelte all’insegna della trasparenza e di criteri meritocratici basati sulla professionalità e la competenza.

Per questo rinnovo la proposta al Sindaco Mascaro di lanciare un segnale in questa direzione: invito tutti coloro che ritengono di avere competenze manageriali o esperienze positive da mettere a servizio a proporre la loro candidatura  in vista della nomina del rappresentante del Comune nel futuro cda sia per il futuro presidente della Sacal. E’ la stessa proposta che avevamo lanciato con l’amministrazione comunale precedente a suo tempo per la nomina del direttore generale Sacal. Proposta di fatto inascoltata dal presidente Colosimo che nominò Mancuso, con l’appoggio del “solito” assetto di potere che ha governato fino ad oggi il nostro aeroporto.

E’ chiaro – nessuno lo mette in discussione – che la nomina del rappresentante del Comune nel consiglio di amministrazione spetta al Sindaco che, dunque, per quanto il nostro sindaco in questi giorni faccia finta di dimenticarsene, ha tutta la responsabilità politica di tale nomina. Così com’è chiaro che il futuro presidente Sacal sarà eletto dal Cda. Tuttavia, soprattutto alla luce del quadro agghiacciante venuto fuori in questa settimana, spetta alla politica dare segnali chiari di discontinuità e di volontà di cambiamento.

Il Sindaco Mascaro non sarà tenuto a scegliere solo tra coloro che avranno inviato il loro curriculum: ci mancherebbe altro! Ma si potrebbe dare occasione di presentare la loro candidatura a tanti bravi professionisti, di Lamezia e non solo, che hanno le competenze e le esperienze giuste per guidare una società importantissima per lo sviluppo di tutta la Calabria o per rappresentare il nostro Comune nel futuro management. Basta dare un’occhiata ai social per capire l’interesse che questo tema sta suscitando tra tanti cittadini lametini, che a titolo personale stanno “lanciando” possibili candidature. Penso, giusto per fare un esempio, al professore lametino della Luiss Vincenzo De Sensi che nei giorni scorsi è stato intervistato da un’emittente televisiva nazionale per offrire il suo contributo di docente sulla vicenda Alitalia. E tanti altri professionisti, lametini e non, che si sono distinti in vari campi per ottimi risultati e  che  potrebbero mettersi a servizio di un progetto di rilancio del sistema aeroportuale calabrese. Sarebbe un segnale importante di apertura per tutti, far partire proprio dal nostro Comune e dalla nostra città un’iniziativa di rottura con i vecchi sistemi e di avvio di un percorso nuovo per la società.

Se il presidente Oliverio a margine dell’assemblea dei soci di sabato scorso ha detto che “la politica deve fare dieci passi indietro” dalla gestione Sacal, ora è il momento di passare dalle parole ai fatti. E si badi bene: fare passi indietro non deve essere un modo per la politica di lavarsi le mani dalle sue responsabilità o lasciar prevalere logiche di gestione privatistica della società, come se si trattasse di una qualsiasi azienda. In questo caso saremmo punto e a capo, alla logica del gattopardo per cui si cambia tutto per non cambiare niente. Al contrario la “buona politica” deve favorire e guidare un nuovo percorso di legalità e meritocrazia nella gestione del più grande aeroporto calabrese e di uno dei più grandi scali del Mezzogiorno. Il Sindaco Mascaro con questa iniziativa apra la strada a questo nuovo percorso e dimostri con i fatti di volere quella “fase nuova”, che è stata l’unica parola che gli abbiamo sentito pronunciare fino ad oggi sullo scandalo Sacal”.

loading...