Salvatore De Biase (Alleanza Civica): “Disagi per mezzi pesanti nel centro di Sambiase. Utile percorso alternativo” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Salvatore De Biase (Alleanza Civica): “Disagi per mezzi pesanti nel centro di Sambiase. Utile percorso alternativo”

mercoledì 15 marzo 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Salvatore De Biase, Capo gruppo Alleanza Civina con Mascaro.

“Proteste, scontri di auto, difficoltà di manovre, transito di grandi automezzi, percoli per pedoni e non solo, tutto ciò, nel crogiolo di Corso E. di Sapri, Corso Gramsci dell’ex comune di Sambiase.

Insomma, sono molti i mezzi pesanti provenienti da Via delle Terme direzione ex Comune di Nicastro, che transitano nel centro abitato dell’Ex Comune di Sambiase, tra cui Piazza Fiorentino, e naturalmente Corso Eroi di Sapri e quindi Via Marconi, apportando notevolissimo disagio alla normale circolazione veicolare, pedonale e allo svolgimento della normale quotidianità della cittadinanza e delle attività produttive ubicate sulla viabilità interessata.

In concreto, Piazza Fiorentino e Corso Eroi di Sapri, altro non sono, che arterie importanti, dove però transitano automezzi pesanti che trasportano materiali e polveri che spesso, per le costrette manovre a zig, zag, quanto preso in carico, si riversa lungo le strade e creano tangibili pericoli a chi vive e opera in quei luoghi, o vi transiti per necessità.

Dunque, non va sottaciuta la pericolosità complessiva e sopratutto quella dell’incrocio tra Corso Eroi di Sapri e il quadrivio su cui si affaccia,  teatro sempre più, di decine incidenti.

Pertanto, raccolte le tante lagnanze, e ravvisati i pericoli evidenziati, i cittadini, mio tramite, credono che necessiti un atto che corregga siffatta situazione. E quindi, un NO pieno, al transito dei grandi automezzi come pulman, Tir e Camion, su Piazza Fiorentino , Corso Eroi di Sapri e dintorni. Insomma , parimenti ad altre realtà, se Corso Eroi di Sapri e Piazza Fiorentino, così come Corso Gramsci, sono luoghi di presenza dei cittadini pedoni, di relax e passeggiamento, non si può avere, o subire, siffatto transito. Quindi La richiesta di una maggiore sicurezza, che può risultare, probabilmente, anche equivalente, di una migliore presenza di attività commerciali ecc !!

Ecco perché ciò motiva una autorevole attenzione da parte degli uffici preposti, a cui è stata rivolta la presente nota, al fine di valutare quanto segnalato a più voci da parte dei cittadini di quell’ area, che invocano a che non si transiti su dette strade, e quindi avviare una negazione ragionata che possa prevenire elementi di pericoli per i cittadini e per tutti i mezzi che vi transitano. Quindi, una proposta SPERIMENTALE allo scopo di avviare, ogni utile procedimento affinché detti autoveicoli pesanti, siano deviati a partire dalla rotatoria ubicata su via delle Terme, (nelle vicinanza dell’attività t.e.c.a.); proseguire e sul percorso alternativo appresso indicato:

da via delle Terme a via Martiri di Nassirya, poi per via Giustiniano Porchio e svoltare su via Michele Nicotera, per proseguire su via Sandro Pertini e su via Pane; infine procedere in ogni direzione, anche attraverso via Sant’umile di Bisignano o/e Savutano.

Cio detto, per favorire una migliore garanzia per il traffico che si congiunge sul quadrivio tra Corso Eroi di Sapri, con via Giustiniano Porchio e via Gramsci, si ravvisa la necessità di una rotatoria, sperimentale, parimenti alle tantissime altre visibili nel resto della citta’, che hanno evidenziato utilita’ e scanso di pericoli. Quanto sopra, non può non essere considerato, in quanto i grandi automezzi, transitano a qualsiasi ora, anche davanti il frequentatissimo Istituto Scolastico G.Nicotera, poi davanti la Chiesa Maria delle Grazie, da qui, si incrociano nel quadrivio di cui sopra, che tocca più attività commerciali, ECC.

Ecco perché è opportuno un percorso alternativo, in quanto ciò, escluderebbe, in linea di massima, i grandi pericoli attuali su Corso E di Sapri e Piazza Fiorentino, Corso Gramsci, Chiesa M delle Grazie, ecc! Certamente sarà cura dei servizi preposti, previa valutazione delle parti interessate, a determinare tale ipotesi, o alternative soluzioni, a garanzia comunque dei tanti cittadini, che non ce la fanno più a rimanere zitti e inermi. “In fondo la politica, quanto le istituzioni in generale, dovrebbero essere la voce dei bisogni del popolo, perché dunque non ascoltarla??”

loading...