Agevolazioni imprese, Gruppo Lamezia Unita chiede di rinviare al 31 maggio apertura sportello · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Agevolazioni imprese, Gruppo Lamezia Unita chiede di rinviare al 31 maggio apertura sportello

giovedì 2 marzo 2017 - 16:27
Print Friendly, PDF & Email

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Con Decreto Direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico del 24 Febbraio 2017 sono stati fissati i termini per la presentazione delle domande di agevolazione per i programmi di investimento da realizzare nei territori delle aree di crisi industriale non complessa, come Lamezia Terme ed i Comuni del circondario lametino, i quali potranno beneficiare degli incentivi previsti dalla Legge n. 181/89. Pertanto, dal 4 aprile 2017 alle ore 12 le imprese interessate potranno presentare i progetti di investimento che saranno esaminati sulla base di procedura valutativa con procedimento a sportello, secondo quanto stabilito del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n. 123.

Il Ministero ha quindi deciso di comunicare l’apertura dello sportello con appena 39 giorni di preavviso per l’attuazione di un importante strumento agevolativo, che viene applicato per la prima volta in Calabria nelle aree di crisi non complessa.

Tale termine appare troppo breve per le numerose imprese interessate, anche in considerazione del fatto che solo dalla data del 1 Marzo 2017 sul sito Invitalia, soggetto attuatore di cui si serve il Mìnistero, è stata resa disponibile la modulistica specifica delle aree di crisi, ed ancora non è disponibile la piattaforma per la presentazione dei progetti.

A tal proposito preme evidenziare che, per la parte di finanziamento a carico dell’imprenditore, verosimilmente sarà necessaria una procedura bancaria per la quale inevitabilmente trascorreranno alcune settimane, a meno che il medesimo imprenditore non sia nella disponibilità di impiegare immediatamente risorse finanziare proprie ma non riteniamo che ciò accadrà nella maggior parte dei casi.

Tra l’altro, appare opportuno sottolineare che per altri similari interventi in aree di crisi complessa il termine di presentazione è stato annunciato con maggiore anticipo (almeno 90giorni) e riteniamo che tale termine sia congruo anche nel caso delle aree di crisi calabresi.

Naturalmente sarebbe possibile presentare i progetti di investimento nei giorni successivi al 4 Aprile p.v. ma la procedura a sportello impone un criterio di selezione che valuti certamente la qualità del progetto ma secondo un meccanismo cronologico.

Va precisato all’uopo che, se anche un solo progetto dovesse essere escluso per il mancato perfezionamento della documentazione necessaria, sarebbe davvero grave per il tessuto economico calabrese e lametino in particolare, che ha tanto atteso il riconoscimento delle aree di crisi nella nostra regione.

Conclusivamente, chiediamo che, attraverso una interlocuzione con il Ministero dello Sviluppo Economico, da porre in essere da parte della Presidenza della Regione o attraverso un’iniziativa parlamentare, sia possibile rinviare l’apertura dello sportello per la presentazione delle domande di agevolazioni delle aree di crisi industriale non complessa fino al 31/05/2017″.

loading...