“Voto Subito”: successo per l’iniziativa promossa da Noi con Salvini-Lamezia Terme · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Voto Subito”: successo per l’iniziativa promossa da Noi con Salvini-Lamezia Terme

lunedì 19 dicembre 2016

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Lo scorso weekend, anche Noi con Salvini-Lamezia Terme ha promosso una due giorni di gazebo per l’iniziativa “voto subito”.
“Come per il resto della Calabria, anche i militanti di Lamezia Terme hanno voluto denunciare il paradosso emerso dall’ultima tornata referendaria dove, nonostante il successo del No al referendum costituzionale, il popolo Italiano per l’ennesima volta si è visto privato della possibilità di esercitare il diritto democratico del voto.
Antonio Furgiuele: “E’ assurdo che, nonostante la sonora sconfitta, il PD, anziché andare ad elezioni, abbia dato vita nuovamente a un Governo tecnico. Per protestare contro l’ennesima forzatura abbiamo colto immediatamente l’invito del nostro leader e ci siamo attivati per dei gazebo di protesta messi a disposizione della popolazione che, con la sua ampia partecipazione, ha testimoniato il suo dissenso verso il quarto governo non eletto dal popolo”.
Vincenzo Angotti: “Quella del 4 dicembre scorso non è stata una semplice tornata referendaria ma, soprattutto, l’occasione che un intero popolo aspettava per esprimere il suo giudizio sovrano sull’arroganza, la prepotenza e le politiche scellerate di un premier abusivo e del suo governo di lobbisti, cialtroni banchieri e figli di papà. Il popolo è stanco e a testimoniarlo ci sono oltre 250 firme raccolte in due giorni di gazebo nelle piazze lametine, con cui i cittadini hanno richiesto che sia restituita la parola agli italiani con il ritorno immediato alle urne. Passaggio fondamentale per scongiurare il perpetrarsi di ulteriori giochi di palazzo e consentire ai cittadini di scegliersi liberamente coloro da cui vorranno essere rappresentati e, quindi, governati”.

loading...

Cultura