Oliverio: “Abbiamo incrementato il fondo destinato alle case di accoglienza e ai centri anti-violenza sulle donne portandolo a 500 mila euro” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Oliverio: “Abbiamo incrementato il fondo destinato alle case di accoglienza e ai centri anti-violenza sulle donne portandolo a 500 mila euro”

lunedì 28 novembre 2016 - 13:05
Print Friendly, PDF & Email

 

imageA margine di una manifestazione pubblica sulla riforma costituzionale, il presidente della Regione, Mario Oliverio, rispondendo alle domande dei giornalisti, è tornato a parlare dell’impegno della Giunta regionale contro la violenza di genere e in difesa delle donne.
“Nel bilancio di previsione 2017 –ha detto- abbiamo incrementato il fondo destinato alla rete delle associazioni impegnate contro la violenza sulle donne portandolo a 500 mila euro. Come abbiamo avuto modo di dire in occasione della manifestazione di Reggio Calabria che ha visto la partecipazione di migliaia di donne e di giovani il 21 ottobre scorso, è necessario mantenere alta l’attenzione e definire una strategia adeguata per sconfiggere il fenomeno della violenza sulle donne in primo luogo facendo crescere la cultura del rispetto della persona e della affermazione piena dei diritti attraverso iniziative mirate ed il sostegno della rete associativa, in particolare dei centri antiviolenza.

In tal senso nelle prossime settimane organizzeremo un apposito incontro”. “In Calabria e nel Paese –ha aggiunto Oliverio- c’è un’omertà diffusa che nasconde ancora una inconcepibile ed inumana violenza sia psicologica che fisica sulle donne. Una società che vuole veramente progredire, non può fare a meno di donne libere dalla paura, dai pregiudizi e da consuetudini invalidanti. Anche per questo abbiamo disposto l’avviso pubblico destinato alle case di accoglienza e ai centri antiviolenza sulle donne. Troppe sono ancora le vittime”.”L’attenzione sulla barbarie della violenza –ha concluso il presidente della Giunta regionale- non può determinarsi solo all’indomani di atti di violenza, ma deve essere costante”.

loading...