Gianturco: “Amministrazione non ascolta le rivendicazioni dei dipendenti comunali. Interrogazione in consiglio comunale” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Gianturco: “Amministrazione non ascolta le rivendicazioni dei dipendenti comunali. Interrogazione in consiglio comunale”

giovedì 9 giugno 2016 - 12:44
Print Friendly, PDF & Email

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Ritengo grave la sufficienza con la quale l’amministrazione comunale affronta le rivendicazioni del personale nonché la vertenza riguardante i dipendenti della Polizia Municipale. La città, il 14 giugno, a seguito del già proclamato sciopero subirà dei notevoli disagi. L’atteggiamento con il quale questa amministrazione affronta le problematiche dei dipendenti comunali è la rappresentazione plastica dell’inconsistenza amministrativa e gestionale di questa giunta comunale. E’ anche con questo modo di fare che si crea malumore fra i dipendenti e di fatto si rischia di creare maggiori disservizi ai cittadini”. A dichiararlo è il consigliere comunale Mimmo Gianturco.

“Nei vari uffici comunali – afferma Gianturco – si respira da tempo malumore fra i dipendenti. Sono decine infatti le segnalazioni che mi pervengono sulla cattiva gestione del personale, ma la rappresentazione plastica dell’inconsistenza amministrativa e gestionale della giunta Mascaro è la vertenza che riguarda il personale in forze alla Polizia Municipale. Infatti il 16 maggio scorso, le organizzazione sindacali annunciavano che il 14 giugno ci sarebbe stato lo sciopero dei vigili urbani e fino alla data odierna, l’amministrazione ha affrontato con fastidiosa leggerezza questa delicata vertenza”.

“Il 19 maggio – affonda il consigliere comunale di ‘Sovranità’ – ho protocollato un’interrogazione rivolta al sindaco per conoscere quali erano le legittime rivendicazioni poste dai lavoratori, e quali tempistiche e soluzioni l’amministrazione vuole portare avanti per risolvere questa vertenza ma, dopo un mese, ancora non si è discusso di tutto ciò. Ritengo grave e inopportuno questo atteggiamento di sufficienza che alimenta i malumori e, a seguito dello sciopero indetto durante la festa di S. Antonio di Padova, creerà maggiori disservizi ai cittadini”.

“Invito il sindaco Mascaro e l’assessore Carnovale – conclude Mimmo Gianturco – ad affrontare con la giunta attenzione e con celerità tutte le problematiche esposte dai dipendenti comunali, affinché si possa ristabilire maggiore serenità nei vari uffici, e a beneficiarne saranno anche tutti i lametini”.

loading...