Sì alla mozione NoTriv di Rosario Piccioni: “Segnale chiaro dalla terza città della Calabria contro le trivellazioni” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Sì alla mozione NoTriv di Rosario Piccioni: “Segnale chiaro dalla terza città della Calabria contro le trivellazioni”

venerdì 11 marzo 2016

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Il consiglio comunale di Lamezia Terme si schiera contro le trivellazioni in mare e su tutto il territorio nazionale, opponendosi anche a eventuali trivellazioni future nel territorio lametino e chiedendo al governo un maggiore coinvolgimento delle comunità locali nelle scelte in materia di energia e ambiente. E’ quanto prevede la mozione presentata dal consigliere comunale di “Lamezia Insieme” Rosario Piccioni che ieri ha ottenuto il via libera a larga maggioranza dal consiglio comunale lametino (13 voti favorevoli, 1 contrario).

“In vista del referendum del prossimo 17 aprile, il consiglio comunale della terza città della Calabria lancia un segnale politico chiaro di opposizione alle trivellazioni in mare e sul territorio di sostegno ai cittadini che chiedono una partecipazione democratica concreta delle comunità locali alle decisioni che hanno impatti significativi sui territori, a partire dalle questioni energetiche e ambientali. Esprimo soddisfazione per il voto pressoché unanime del consiglio comunale alla mia proposta e per il contributo dato da tutte le forze politiche presenti nel civico consesso, segnale che su questo tema, al di là delle differenze politiche, deve prevalere una considerazione fondamentale: sulla salute dei cittadini, la salvaguardia dell’ambiente, la partecipazione democratica il governo nazionale non può imporre decisioni calate dall’alto ma ha il dovere di mettersi in ascolto dei territori.

Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta tutte le associazioni, i movimenti e i singoli cittadini che già da diversi mesi hanno avviato un’intensa attività di informazione sul territorio per  spiegare ai cittadini le ragioni per cui andare a votare il prossimo 17 aprile, rompendo con un sano protagonismo democratico quel silenzio che sembra si voglia costruire attorno alla prossima consultazione referendaria, anche per effetto della scelta del governo di fissarla in una data diversa da quella delle prossime elezioni amministrative limitando i tempi della campagna elettorale e ostacolando così il raggiungimento del quorum. Alle strategie  “dall’alto” per ostacolare la partecipazione, anche in Calabria stiamo rispondendo con un positivo risveglio democratico che ci vede tutti insieme politica, enti locali e società civile, impegnati per difendere salute, ambiente e democrazia. Stiamo scrivendo una pagina di buona politica,  un segnale positivo per il futuro della nostra terra.

Già domani tutti gli aderenti al comitato lametino per il sì al referendum organizzeremo un primo banchetto informativo presso il mercato settimanale di Via Cristoforo  Colombo e altre iniziative sono in programma nelle prossime settimane fino al 17 aprile. Invito tutti i cittadini lametini a partecipare numerosi, per essere protagonisti e non semplici spettatori di una scelta decisiva per il futuro dei nostri territori”, è quanto ha dichiarato il consigliere Rosario Piccioni.

loading...