Fratelli d’Italia Lamezia tuona contro i cambi di casacca: “Così si tradisce l’elettorato” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Fratelli d’Italia Lamezia tuona contro i cambi di casacca: “Così si tradisce l’elettorato”

giovedì 8 ottobre 2015

fratelli_ditalia_meloniLAMEZIA TERME (CZ) – Fratelli d’Italia Coordinamento di Lamezia Terme “tuona” contro i cambi di casacca politica registratisi negli ultimi giorni in Città. A pochi mesi dal responso elettorale si registra -prosegue nel dire il coordinamento di Fratelli d’Italia- una grave forma di mancanza di rispetto verso tutti quegli elettori che hanno liberamente votato delle persone anche in forza dell’appartenenza ad un partito e soprattutto ad un’area quella di centro destra.

Dunque, uno sport quello del c.d. “salto della quaglia”, che anche a Lamezia Terme ha, a quanto pare” dei campioni importanti. Alcuni lo giustificano, altri lo fanno passare per bravura nel tempismo, altri meno duri per opportunismo. Noi personalmente – prosegue il coordinamento cittadino di FdI- lo biasimiamo, poiché a nostro avviso rappresenta una sola cosa: il tradimento dell’elettorato che ha dato quel consenso, il prendersi gioco dell’intelligenza degli elettori, un modo di fare politica “vecchio”, che fomenta nei cittadini solo “sdegno” e sentimenti di “antipolitica”.

A questo si aggiunge l’aggravante, che non solo si è cambiato casacca, ma si è anche cambiata candidamente l’area di appartenenza, rimangiandosi tutto quello che è stato detto e fatto contro l’altra parte. Uno squallore infinito- prosegue Fratelli d’Italia Lamezia Terme- che denunciamo con forza, sperando che tutto ciò abbia il giusto “sdegno” negli elettori e la giusta punizione per questo modo di fare politica che non rappresenta sicuramente l’elettorato lametino, ma posizioni personalistiche di un gruppo che segue un “magistrale regista”, che scrive da anni un scenografia di un film che poco ha a che fare con la tutela del territorio lametino.

A questo punto Fratelli d’Italia, si preoccupa delle conseguenze potenziali che questo “trasformismo politico” possa avere anche ripercussioni in sede di politica amministrativa comunale. Chiediamo al Sindaco, dunque, che dia garanzie di tutela di linearità politica nell’amministrazione comunale, nella speranza che questo “trasversalismo politico tra aree” non continui, così per come già avvenuto in passato in amministrazioni diverse, ove si sono registrati “inciuci” tra aree politiche e che non compaiano in questa amministrazione, neppure dietro le quinte, figure che passano per esperti, ma in realtà hanno rappresentato unicamente un trasversalismo politico inaccettabile e deplorevole. Lo chiede Fratelli d’Italia Lamezia Terme, lo chiede chi crede ancora nel fare politica “sana” a Lamezia Terme.

loading...