Vertenza Terina, Gianturco (Sovranità): “Piena solidarietà ai lavoratori. Governatore Oliverio applichi legge regionale 24/2013 · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Vertenza Terina, Gianturco (Sovranità): “Piena solidarietà ai lavoratori. Governatore Oliverio applichi legge regionale 24/2013

martedì 30 giugno 2015 - 17:51
Print Friendly, PDF & Email

gianturco2LAMEZIA TERME (CZ) – “Esprimo la mia piena vicinanza ai lavoratori della Fondazione Terina che da sette mesi vivono una condizione di forte disagio poiché non percepiscono alcuna mensilità. Proprio per questo motivo questa mattina mi sono recato nell’aera industriale per portare la mia solidarietà a questi lavoratori in stato di agitazione”. A dichiararlo è il consigliere comunale di Sovranità – Prima gli Italiani, Mimmo Gianturco.
“Nonostante le competenze in merito alla vertenza dei lavoratori della Fondazione Terina siano esclusivamente regionali, – continua il leader di Sovranità – a breve proporrò un consiglio comunale ad hoc poiché la Fondazione in questione è l’unico ente strumentale della Regione all’interno del nostro territorio comunale, in modo da spingere politicamente alla risoluzione definitiva di questa annosa vertenza. Auspico che il governo regionale riesca a trovare una soluzione per queste persone e per le loro famiglie perché ritengo ingiusto che a pagarne le spese delle cattive gestioni della cosa pubblica siano sempre e solo i lavoratori”.
“Ho appreso con piacere che questa mattina, a seguito di una riunione con le parti sociali, la Regione Calabria ha assicurato che a giorni trasferirà alla fondazione le spettanze economiche utili a coprire 5 delle 7 mensilità arretrate, ma al contempo sono consapevole che questo non basta. Questi lavoratori hanno bisogno di maggiori certezze. Il Governatore Mario Oliverio deve intervenire immediatamente e applicare l’art. 13 della legge regionale 24/2013. Questa – conclude – è la soluzione da attuare”.

loading...