Galati (FI): “Garantire diritti ai lavoratori della Fondazione Terina” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Galati (FI): “Garantire diritti ai lavoratori della Fondazione Terina”

martedì 30 giugno 2015
Giuseppe Galati

Giuseppe Galati

“Occorre una presa di posizione determinata e concreta a favore dei 40 dipendenti della Fondazione Terina ai quali non sono state corrisposte sette mensilità di stipendio”. E’ il commento dell’On. Giuseppe Galati, deputato e vicecoordinatore di Forza Italia in Calabria, allo stato di agitazione proclamato dai lavoratori dell’Ente in house regionale.

“I lavoratori e le loro famiglie – aggiunge – hanno diritto ad un’esistenza serena e dignitosa. Da più di due anni a questa parte, invece, sono costretti a vivere nell’incertezza e nella completa prevaricazione dei loro sacrosanti diritti”. “Prendo atto del fatto che in queste ore la Regione ha deciso – continua l’On. Galati – di istituire un tavolo tecnico per la riorganizzazione delle attività della Fondazione ed il pagamento di cinque mensilità pregresse. Ritengo, però, necessario corrispondere ai lavoratori della Fondazione Terina non solo le spettanze arretrate, ma soprattutto garantire loro un futuro che poggi su basi solide. E’ inammissibile che i lavoratori, periodicamente, siano costretti a vivere tali situazioni”. “L’alto tasso di disoccupazione in Calabria è evidente. Se a questo dato – sottolinea l’On. Galati – aggiungiamo la grave situazione, come nel caso dei dipendenti della Fondazione Terina, in cui vivono coloro i quali dovrebbero avere un lavoro stabile ma che, invece, sono costretti a sopportare disagi e inadempienze di ogni tipo, allora la situazione diventa drammatica”.

“Sono particolarmente vicino – conclude l’On. Galati – ai lavoratori e alle loro famiglie coinvolti in questa angosciosa vicenda. Mi auguro che la Regione Calabria si esprima in maniera netta sul futuro dei dipendenti e sulla loro eventuale collocazione presso altre strutture. Dal rispetto delle regole, dal coraggio delle scelte e dall’affrontare a viso aperto i problemi più evidenti dei cittadini si determinerà il futuro della nostra Regione”.

 

loading...