Al via il primo Consiglio Comunale dell’era Mascaro · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Al via il primo Consiglio Comunale dell’era Mascaro

sabato 27 giugno 2015 - 11:57
Print Friendly, PDF & Email

imageLAMEZIA TERME (CZ) – Nulla di fatto alla prima votazione per l’elezione del Presidente del Consiglio Comunale. É in corso, dunque, nella Sala Consiliare di Corso Numistrano, la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale. 

A presiedere, Francesco De Sarro, il più votato tra i consiglieri il 31 maggio scorso, il quale ha introdotto i lavori.
Diversi i punti all’ordine del giorno: oltre all’elezione del Presidente, il giuramento del sindaco, l’elezione della commissione elettorale e le indicazioni per la nomina dei rappresentanti presso gli enti comunali.

aggiornamento ore 12

Nulla di fatto per la seconda votazione. I consiglieri di maggioranza chiedono 30 minuti di sospensione.

Pasqualino Ruberto manifesta il suo dissenso alla sospensione: “Se non sono riusciti finora non vedo come possano bastare 30 minuti per decidersi i consiglieri di maggioranza”.

Armando Chirumbolo: “Stiamo cercando di trovare una sintesi per individuare una figura meritevole. L’invito alla sospensione serve per mettere nelle condizioni i consiglieri di potersi confrontare in maniera serena per cercare un punto di incontro che é la cosa necessaria da fare”.

Aggiornamento ore 13

Riprende la seduta del Consiglio dopo la sospensione richiesta da Armando Chirumbolo.

Maria Grandinetti ha suggerito alla maggioranza di votare Luigi Muraca (classe 64) alla carica di Presidente del Consiglio.

Pasqualino  Ruberto chiede chiarezza e che non si facciano giochi, Gianturco chiede che si arrivi alla decisione e vuole sapere l’esito della pausa richiesta.

Armando Chirumbolo replica reputando di “procedere al voto democratico ricordando che è cosa normale che la fumata bianca non arrivi subito. Nessuna spaccatura, abbiamo bisogno solo di più votazioni per arrivare alla persona con maggiore consenso”.

Salvatore De Biase: “sono preoccupato sindaco per il suo decisionismo. Vedo il futuro incerto. Io sono l’ultimo ad essere legittimato a fare il Presidente, ma so che un Consiglio Comunale di questo tipo non è un consiglio adulto e maturo”.

Replica prontamente il sindaco Paolo Mascaro il quale ricorda che “l’elezione del Pesidente non rientra tra le prerogative decisionistiche del sindaco: consigliere De Biase lei mi sorprende.  Lei sa bene che pur non competendomi ho sollecitato le liste, io sono una persona del fare. Sono allibito per interventi del genere. Non calpesto leggi e regolamenti, sono umile servitore dello Stato che rispetta la legge. Non capisco il suo riferimento al sindaco”.

Luigi Muraca (classe 64) ritiene che “la figura debba coinvolgere l’assise cittadina nella sua interezza. Questo il luogo in cui si deve custodi e l’incrocio tra più visioni del mondo e tra le migliori proposte. Ci deve essere un’osmosi nella maggioranza, e l’opposizione deve osare di più. Ci vuole un coordinatore, una figura di garanzia che garantisca e che dialoghi”.

Carolina Caruso ha manifestato il suo disappunto per la sede scelta, pensando ai giornalisti rimasti in piedi così come ai cittadini e propone la sua candidatura alla carica di Pesidente del Consiglio. “È difficile per le donne acquisire questo ruolo, ma noi dobbiamo puntare in alto. Mi spiace che il mio partito non si sia trovato d’accordo con un nome”.

Massimo Cristiano ritiene di dover dare risposte alla cittadinanza “per questo sono stato eletto. La cittadinanza vuole un’amministrazione forte in grado di dare risposte: chi vuole fare accordi sottobanco sulla pelle dei lametini verrà smascherato.”

Mimmo Gianturco chiede alla maggioranza se per caso “state facendo delle primarie interne. Luigi Muraca lei sarà espressione della maggioranza?”

Dopo questi interventi si procede alla terza votazione.

Esito della terza votazione: Luigi Muraca (64) 6 voti, Salvatore De Biase 7 voti, Pino Zaffina 5 voti, Carolina Caruso 4 voti, bianche 2 nulla 1

Luigi Muraca (classe 68) propone sospensione di 20 minuti che però non viene accettata da tutti.

Si procede quindi alla quarta votazione.

Esito quarta votazione: Luigi Muraca (64) 8, Salvatore De Biase 6, Pino Zaffina 5, Carolina Caruso 4, Luigi Muraca (68) 1, Bianche 1, Nulle

Sospeso il consiglio per 15 minuti.

Aggiornamento ore 15.33

I consiglieri rientrano in sala dopo una sospensione durata quasi un’ora.

Dopo l’appello alcuni interventi prima della quinta votazione.

Armando Chirumbolo fa sapere che la maggioranza ha deciso di orientarsi al voto sulla figura di Salvatore De Biase.

Si procede alla quinta votazione.

Esito quinta votazione: Salvatore De Biase 10, Carolina Caruso 10, Pino Zaffina 2, Nulla 1, Bianche 1

Nonostante l’indicazione sul nome di Salvatore De Biase, ancora nulla di fatto.

Aggiornamento ore 16

Esito sesta votazione: Carolina Caruso 9, Salvatore De Biase 10, Francesco De Sarro 1, Luigi Muraca (64) 1, Pino Zaffina 1, bianche 2, nulle 1

Il consigliere comunale di opposizione Rosario Piccioni chiede un rinvio della seduta al 30 giugno.

Paolo Mascaro interviene chiedendo scusa per tutto, “facendo ammenda a se stesso che ciò che non accada più. Bisogna capire che la politica è politica ma la dignità è dignità, il rispetto è rispetto. Io me ne vado se voi pensate che io vado dietro ai teatrini, e a quelli che non mantengono la parola data. Non voglio essere compartecipe di una scena ridicola. La sospensione di un’ora non servirà a nulla. Se questo consiglio non sa eleggere il proprio presidente vuol dire che merita di andare a casa. Oggi l’opposizione ha dimostrato maggiore rigore istituzionale rispetto alla mia maggioranza. I teatrini devono finire con la giornata odierna”.

Seduta rinviata alle ore 19.

Aggiornamento ore 20.30

Con la ripresa della seduta, alle ore 20, la maggioranza ha manifestato la unanime indicazione nella figura di Francesco De Sarro quale Presidente del Consiglio Comunale. Dopo i vari interventi si è proceduto alla votazione, la settima della giornata.

Esito della settima votazione: Francesco De Sarro 19, bianche 4, Gianturco 1

Francesco De Sarro viene eletto Presidente del Consiglio Comunale

“Un ringraziamento particolare a tutti voi, ma soprattutto al mio partito Forza Italia, e ai suoi dirigenti. Ringrazio la maggioranza che questa volta è stato compatto e mia ha votato. Un ringraziamento all’opposizione, che sento vicina pur nelle diversità. Se dovrò bacchettare la maggioranza lo farò. Spero di lavorare per avvicinare i giovani alla politica. Speriamo che questi cinque anni li affronteremo nella massima collaborazione. Viva Lamezia.”

Successivamente è stato eletto, per votazione, il vice Presidente del Consiglio, nella persona di Giuseppe Paladino.

Quindi il giuramento del sindaco Paolo Mascaro e la presentazione ufficiale degli Assessori.

 

loading...