Idee in Movimento e la Protezione Civile: Informazione senza allarmismo per una cultura della prevenzione e della sicurezza · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Idee in Movimento e la Protezione Civile: Informazione senza allarmismo per una cultura della prevenzione e della sicurezza

venerdì 13 marzo 2015

nicola_mazzoccaLAMEZIA TERME (CZ) – Idee in Movimento continua la campagna di ascolto ai fini di una programmazione efficace per il bene comune.

Mercoledì 11, presso la sede di Idee in Movimento, il candidato a sindaco Nicola Mazzocca ha incontrato Luigi Ruberto, volontario e responsabile della sezione Radio Club Lamezia C.B. per discutere del tema: Protezione civile – informazione senza allarmismo per una cultura della prevenzione e della sicurezza.

Il tutto nell’ottica di una sensibilizzazione verso il tema trattato e con punti fermi da inserire nel programma di candidatura come urgenza per la cittadinanza e per un territorio ad alta vulnerabilità come quello di Lamezia Terme, dove sono annoverabili diversi “rischi” (sismico, idraulico, idrogeologico, incendio, ecc.).

Grande attenzione alle tematica sicuramente poco allettante da veicolare e spesso sottaciuta dai candidati a sindaco per la difficile attuazione e per la resistenza incontrata tra gli stessi cittadini che palesano panico e inquietudine allo scoprire le fragilità e i rischi presenti nel territorio.

Dall’incontro sono emerse questioni importanti che riguardano la Protezione Civile in genere e la gestione delle emergenze in presenza di eventi straordinari: dalla necessità di aggiornare il Piano di Protezione Civile comunale, a quella di divulgare il più possibile la sua conoscenza; dall’importanza della costituzione di una rete di associazioni per guidare la popolazione nelle fasi di emergenza, alla opportunità di creare un adeguato sistema di comunicazione per la cittadinanza; dalla promozione di esercitazioni per quartieri ed aree strategiche, alla creazione di applicazioni per smartphone per lo stato di allerta e le informazioni.

Il Piano di protezione civile già approvato, deve essere, dunque, il punto di partenza, per le successive modifiche/aggiornamenti suggerite da uno staff di tecnici ed esperti e, come ha rilevato Ruberto, anche da chi conosce la storia del territorio. Il futuro sindaco è autorità di pubblica sicurezza e deve dare risposte competenti frutto di consulenza e tempestività operative.

Intraprendenza nella legalità, attivazione di un ufficio al servizio del cittadino con un numero verde attivo 24 su 24, distribuzione capillare di compiti per essere informati in tempo di quiete e preparati nell’eventualità del rischio, redazione di un piano di comunicazione che sia il più efficace ed immediato, attraverso mezzi facilmente fruibili da tutti, per ogni fascia d’età e diversificati per competenze (tv, radio, tabelloni luminosi, opuscoli cartacei, messaggistica istantanea), sono i punti sintetizzati dal candidato a sindaco Mazzocca, che già consapevole, per la sua professione, della valenza della problematica scottante e spesso elusa, la ritiene invece prioritaria per il rilancio di una città che chiede risposte e a cui garantire sicurezza e benessere.

 

loading...