Carolina Caruso propone nuovo regolamento per toponomastica e numerazione civica · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Carolina Caruso propone nuovo regolamento per toponomastica e numerazione civica

giovedì 12 marzo 2015 - 15:11
Print Friendly, PDF & Email

carolina_carusoLAMEZIA TERME (CZ) – “Il Comune di Lamezia Terme ha una popolazione di 70. 452 abitanti ed è il terzo Comune della Regione Calabria per popolazione e un territorio di 162,43 km² di estensione. La sua area urbana è fra i primi 100 comuni italiani per popolazione.

Per effetto ed a seguito del DPR 21 luglio 1972, il Comune di Lamezia Terme ha diritto, nei suoi atti ufficiali, di fregiarsi del titolo di Città.

E’ una delle più giovani città italiane, fu costituita il 4 gennaio 1968 dall’unione amministrativa dei comuni di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia Lamezia. La città, denominata della piana, ha una notevole importanza dal punto di vista agricolo, commerciale, industriale e infrastrutturale per la sua posizione centrale nella regione e il suo territorio pianeggiante. E’ sede del principale aeroporto della Calabria che è uno dei primi del Mezzogiorno per traffico passeggeri, di una stazione ferroviaria tra le più importanti della ferrovia Tirrenica Meridionale e di uno svincolo autostradale dell’A3.

Purtroppo questa città è stata assaltata, nel suo territorio urbano ed extra urbano, dall’abusivismo edilizio di dimensioni abnorme negli anni ‘70, ‘80 e ‘90 con la conseguenza di numerose richieste di condoni edilizi, in parte sanate e in parte non ancora sanate.

Tutto questo ha provocato un disagio dell’amministrazione comunale di programmare e definire un piano urbano della toponomastica con la definizione delle arterie (vie, piazze, ecc.) e dei relativi numeri civici delle abitazione come previsto dalle norme vigenti. La stessa Sede principale dell’amministrazione comunale di Lamezia Terme, ubicata in Via Sen. Arturo Perugini, è sprovvista di numero civico.

Nonostante la popolazione è di oltre 70 mila abitanti, in percentuale alle altre città, sono pochi i punti di recapito delle abitazioni, perché in molti casi su uno stesso numero civico vivono più di un nucleo familiare per mancanza della indicazione dell’interno di ogni unità immobiliare.

Proprio per questo ho ritenuto opportuno presentare il nuovo regolamento per la toponomastica e la numerazione civica della città di Lamezia Terme.

L’assegnazione definitiva e sempre aggiornata della toponomastica della città con l’apposizione delle targhe onomastiche, indicanti il nome di strade, vie, piazze,viali,vicinati, contrade, e di qualsiasi altra tipologia viaria e relativi numeri civici, oltre che rispettare le prescrizioni contenute nel Codice della Strada, facilita il recapito del Servizio Universale Postale, delle notifiche dell’amministrazione comunale tramite i messi notificatori e le notifiche degli uffici giudiziari tramite gli Ufficiali Giudiziari. Facilita anche il percorso stradale e l’arrivo tramite i moderni sistemi di navigatori satellitari.

Come prevedono le norme di legge, ho ritenuto opportuno che le targhe onomastiche dovranno riportare lo stemma della città, cognome e nome con qualificazione a cui la strada è intitolata, anno di nascita e anno di morte.

Le nuove aree di circolazione,create sul territorio comunale devono essere registrate nella cartografia comunale digitale, prima della loro definitiva denominazione e non è possibile attribuire la numerazione civica a aree di circolazione che non abbiano già avuto una denominazione ufficiale”.

Carolina Caruso, Consigliere Comunale

loading...