Nicola Mastroianni: “Positiva proposta di creare unica azienda sanitaria regionale” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Nicola Mastroianni: “Positiva proposta di creare unica azienda sanitaria regionale”

venerdì 6 marzo 2015 - 17:55
Print Friendly, PDF & Email

nicola_mastroianni2LAMEZIA TERME (CZ) – “Giudico positiva e innovativa la proposta del Governatore Mario Oliverio di creare un’unica azienda sanitaria regionale attraverso una riforma legislativa per superare l’atavica e cronica frammentazione delle cinque attuali aziende sanitarie provinciali”. E’ quanto afferma il consigliere comunale Nicola Mastroianni.“Il riordino ipotizzato della sanità regionale – aggiunge – dovrà porre fine ad un sistema che in questi anni ha solo alimentato i problemi senza porvi rimedi e, soprattutto, generato disservizi e disagi ai calabresi in moltissimi casi ancora oggi costretti a ricorrere alle cure sanitarie fuori regione per vedersi garantito il diritto alla salute.

Il percorso virtuoso della gestione unica mediante l’azienda regionale è un fatto di straordinaria importanza che nel particolare momento storico è ineludibile per garantire l’assistenza sanitaria a tutti i cittadini calabresi in maniera assolutamente uniforme, puntuale e professionale senza perdere di vista la politica rigorosa dei risparmi sulla spesa corrente, spesso improduttiva, ad esclusivo vantaggio degli ammalati e degli aventi diritto a qualsiasi titolo.

Bene quindi la proposta di riforma strutturale e funzionale proposta dal Governatore Oliverio che arriva a pochi mesi dalla fine del commissariamento nella speranza di vedere finalmente realizzato anche nella nostra regione un progetto di valenza strategica storica nella direzione e in risposta ai bisogni di cura e assistenza sanitaria dei calabresi.

Presidente Oliverio – conclude Mastroianni – i calabresi la esortiamo ad andare avanti celermente con coraggio e determinazione per salvare la sanità pubblica e salvaguardare il diritto alla salute nella nostra regione”.

loading...