M5S Lamezia “No allo smembramento dell’Ospedale di Lamezia” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

M5S Lamezia “No allo smembramento dell’Ospedale di Lamezia”

martedì 3 marzo 2015 - 18:24
Print Friendly, PDF & Email

ospedale_lamezia3LAMEZIA TERME (CZ) – “Sì lo diciamo anche noi: no alla chiusura di pediatria, no al trasferimento della TIN, no al trasferimento del centro trasfusionale, no all’abbandono del reparto di ortopedia, no alla chiusura del centro di audiologia, ecc. ecc. Ma noi, a differenza di tutti gli altri riteniamo di poterlo dire con più forza poiché siamo gli unici, in questa città e in questa regione, a non avere alcuna responsabilità per quanto sta succedendo alla sanità lametina”.

E’ quanto si legge in una nota del M5S Lamezia.
“Il centrosinistra dovrebbe ricordare che quando c’era un assessore regionale alla sanità targato PD, che è stata fatta scomparire l’Azienda Sanitaria di Lamezia Terme. Il centro destra dovrebbe ricordare che sono stati Scopelliti & Co. col fattivo contributo di Talarico, a emanare i più nefasti provvedimenti contro il nostro Ospedale. È stata la ministra Lorenzin (NCD) a venire a Lamezia accompagnata da tutti i maggiorenti locali, ad assicurare che tutto sarebbe rimasto immutato (spoliazioni comprese). Adesso figli e figliastri di quegli stessi schieramenti sono lì ad urlare, manifestare e imprecare contro se stessi. Che gli elettori di Lamezia Terme lo ricordino, nel momento in cui bisognerà andare a votare. Da parte nostra rivendichiamo gli innumerevoli interventi, le interrogazioni parlamentari, gli incontri e gli scritti con il Governatore della Calabria (di prima e di dopo) e con il Governo per la nomina del Commissario alla Sanità, dei nostri parlamentari M5S Parentela, Morra, Dieni e Nesci. E la loro attività, insieme con la nostra, non si fermerà certo qui. Non sempre chi grida più forte ha sempre ragione, anzi è vero spesso il contrario. I cittadini di Lamezia lo ricordino”.

loading...