Stefano Coratto (M5S): “Sanità; proposte irrealizzabili dei partiti che giocano su più tavoli con i privati” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Stefano Coratto (M5S): “Sanità; proposte irrealizzabili dei partiti che giocano su più tavoli con i privati”

coratto_stefanoLAMEZIA TERME (CZ) – “I politici in campagna elettorale si interessano di tutto, ma dov’erano quando accadevano le cose? Ora vengono quasi tutti a Lamezia per fare presenza e dare voce alla TIN. Bene, è dal 2010 (data di approvazione del piano di riordino della rete ospedaliera ex DPGR n.18/2010) che la Regione aveva decretato la fine di questo reparto e le carte parlano chiaro. Ora che le scelte scellerate di un governo senza opposizione sono definitive, sono tutti pronti a consigliare, a dare soluzioni che, siamo sicuri, rimarranno lettera morta. Noi del Movimento 5 Stelle non facciamo proclami ma proposte e come il nostro Candidato presidente Cono Cantelmi ha più volte avuto modo di dire, vogliamo che le scelte che riguardano la sanità pubblica siano prese in accordo con i cittadini. Vogliamo che i dirigenti delle ASP non siano più nominati dalla politica, ma in maniera trasparente tra i professionisti che hanno realmente capacità gestionali e una vera e comprovata competenza nel settore.

Chi dirige la sanità non dovrà più essere scelto nelle segrete stanze e dovrà rendere conto ai cittadini. Noi siamo per una sanità pubblica efficiente mentre, senza dire nulla a nessuno, si stanno trasferendo quote sempre più importanti di sanità pubblica a soggetti privati e la tecnica è semplice. Si lasciano andare in fatiscenza le strutture che hanno operato per decenni, per esaurimento del personale attraverso il blocco dei turnover, e quando la struttura diventa inutilizzabile, si attribuisce al privato una quota corrispondente.

Le forze politiche impegnate in questa campagna elettorale hanno le idee chiare ma non potranno mai realizzarle, perché come sappiamo bene, hanno le mani legate da accordi preelettorali. Le nostre proposte invece le stiamo esprimendo in ogni dove, tra la gente, e sono semplici e di interesse collettivo, le loro vi risuoneranno come musica già sentita”.

Stefano Coratto, Candidato portavoce consigliere alla Regione Calabria

Commenta

loading...